La più antica merceria di Alcamo, dopo 57 anni, perde il suo ‘Saro’. L’attività andrà avanti

Aveva fondato la merceria più antica di Alcamo. Nel 1963, esattamente 57 anni fa nella storica sede di corso 6 Aprile, l’aveva chiamata semplicemente con il suo nome: ‘Saro’. Il commercio e il savoir-faire li aveva nel sangue. Gli erano stati tramandati dalla madre Vitina che, agli albori del ‘900, gestiva un negozio di generi alimentari e detersivi in pieno centro storico, in via San Tommaso.

Dopo più di mezzo secolo di vita la merceria ‘Saro’, che adesso sorge in corso dei Mille, ha perduto il suo fondatore e colui che era riuscito a fidelizzare anche molti clienti dei paesi vicini. Saro Di Graziano si è infatti spento all’età di 75 anni ma la sua creatura, uno degli esercizi  commerciali più antichi della città, andrà avanti per espresso volere della moglie, Maria Giuseppa Cammisa.

Saro, che in negozio accoglieva tutti con un sorridente ‘buongiorno’, se ne è andato da solo. Ricoverato in ospedale si è spento poco prima del Natale e, a causa della pandemia, nessuno gli è potuto rimanere al fianco. Aspetti, questi, purtroppo abbastanza comuni in questo terribile 2020. Grande lavoratore e persona capace di elargire sempre una battuta e una risata a tutti gli avventori del suo negozio, quella storica attività che è stata sempre gestita con il supporto della moglie. Se ne va quindi un personaggio molto noto ad Alcamo e non solo, un commerciante distinto e d’altri tempi. La sua merceria, però, andrà avanti e porterà sempre il suo nome: ‘Saro’.