C/mare del Golfo-Percorsi motori con le fiabe, domani giornata conclusiva

0
631

 

Un innovativo percorso motorio con le fiabe per oltre 130 bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia, alunni degli istituti comprensivi Pascoli- Pirandello e Pitrè- Crispi di Castellammare del Golfo: si terrà domani la manifestazione conclusiva del progetto “Gioco sport- Io studio in movimento per un sano stile di vita”, che ha coinvolto i piccoli. Un progetto promosso dal Comune con la realizzazione della società “Fitness center” e le associazioni “Professionisti in Movimento” e Fidapa di Alcamo, coordinati da Rosaria Margagliotti, docente di scienze motorie. Realizzato in collaborazione con le insegnanti della scuola dell’infanzia, si legge in una nota del Comune “non è un “avviamento allo sport ma attività educativa che, oltre a favorire l’ acquisizione di schemi motori, porta al superamento di paure che i bambini manifestano nell’affrontare determinate esperienze motorie nuove”. A partire dalle ore 9, domani, alla palestra comunale Bonanno, i bambini dei plessi Crispi, Navarra, Falcone Borsellino, Don Bosco, Verga e Pirandello seguiranno il percorso motorio/narrativo “Le avventure di Peter Pan”. «Un progetto sportivo innovativo proposto dagli esperti con una parte di lezione sotto forma di “fiaba motoria”, che stimola la fantasia e la creatività dei bambini–affermano il sindaco Nicolò Coppola ed il vicesindaco ed assessore alla Pubblica Istruzione e Servizi Sociali, Salvo Bologna-. Il progetto che si conclude domani è solo uno di quelli avviati quest’anno nelle scuole e riguardanti varie fasce scolastiche: il progetto di assistenza scolastica ai bambini disabili, i due progetti di doposcuola per chi ha disagio economico e sociale, il progetto per l’assistenza al linguaggio ed alla comunicazione. Tutti progetti avviati e portati avanti con le associazioni del territorio che operano nel sociale e per l’assistenza disabili. «Alcune figure professionali, che riproponiamo annualmente – proseguono Coppola e Bologna – sono di fondamentale supporto per chi ha disagi o difficoltà e rappresentano un valido aiuto per gli studenti, ma anche per genitori ed insegnanti».