Studenti disabili siciliani. La Cgil: “Subito tavolo tecnico per i servizi”

0
132

La Cgil Sicilia ha chiesto all’assessore regionale alla Famiglia Nuccia Albano «l’istituzione di un tavolo tecnico con la partecipazione di parti sociali e associazioni, con l’obiettivo di superare entro l’inizio del prossimo anno scolastico tutte le criticità del sistema dei servizi agli alunni e studenti siciliani con disabilità gravi e gravissima». Una legge nazionale, spiega la Cgil in una nota, affida agli Ata che hanno svolto un apposito corso di formazione alcuni compiti . «Questo personale – scrivono Francesco Lucchesi, segretario regionale Cgil e Franco Gangemi, responsabile del dipartimento politiche per la disabilità – non è tuttavia oggettivamente in condizione di svolgere il servizio di assistenza igienico personale ai non autosufficienti e i servizi integrativi e migliorativi, finanziati dalla Regione e svolti da cooperative di operatori specializzati, di fatto in molti comuni non esistono rendendo impossibile ai disabili la partecipazione alle attività didattiche».

I due esponenti della Cgil sottolineano la necessità di «un’assistenza individuale e per tutto l’orario scolastico, svolto da personale con qualifica specifica». La Cgil chiede anche che sia affrontato il tema dell’attuazione della legge regionale sui caregiver e della legge per i disabili che restano privi di sostegno familiare.