Riparte la serie D ma il Trapani resta ai box. Rinvio per covid

Riparte domani il campionato di calcio di serie D, il massimo torneo dilettantistico nazionale. La ripartenza, però non riguarderà tutti. Il Trapani, ad esempio, rimarrà ai box. La società granata ha infatti inviato la documentazione sanitaria al Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti per richiedere il rinvio della gara con il Real Aversa, valevole come 19esima giornata del girone I.

Il Trapani quindi non potrà ritornare in campo per la presenza, nel gruppo squadra, di numerosi tesserati tuttora positivi al covid. Per la stessa motivazione è stata anche rinviata la gara valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia e programmata per la prossima settimana in Calabria, sul terreno della Cittanovese. Il Trapani si trova in classifica al nono posto con sei vittorie, cinque pareggi e altrettante sconfitte. Le cose, gioco e risultati, sono migliorati con l’arrivo in panchina dell’esperto Massimo Morgia ma i sogni di gloria, consoni alla storia del calcio granata, sono ancora abbastanza lontani. La squadra sta in pratica ripetendo il cammino del Dattilo, la società dalla quale è nato il club granata nuovo corso. Tanti i giovani di valore che comunque si stanno mettendo in vetrina in casa Trapani, tra questi anche l’attaccante borgettano Antonino Musso e il giovanissimo alcamese, classe 2004, Giuseppe Pipitone.