Opere di urbanizzazione da ammodernare, chiesti interventi

I piani particolareggiato di recupero hanno permesso negli anni ’80, dopo avere ottenuto la sanatoria per centinaia di immobili realizzati abusivamente, anche la costruzione delle opere di urbanizzazione, che vennero finanziati dalla Regione. Il consiglio comunale di Alcamo individuò i quartieri che vennero resi più vivibili. Condutture idriche, luce, gas, fogne sono state costruite in quelli che erano quartieri abusivi come Sant’Anna, Santa Lucia, via Kennedy, Palma, Palmeri, Palazzello, Scampati e Maruggi. Ora queste opere accusano il peso degli anni e sono sempre frequenti rotture delle reti ormai inadeguate all’attuale consistenza edilizia. Queste le premesse dell’interrogazione presentata ieri dal consigliere comunale Ignazio Caldarella al sindaco Domenico Surdi.

Caldarella sottolinea che “occorre intervenire per le opere di manutenzione, rinnovamento e non solo e per questo motivo ha chiesto di inserire le proposte presentate nel Dup documento unico di programmazione per potere così iniziare l’iter necessario per arrivare con opportuni interventi finanziari ad ammodernare e rendere più efficienti le opere di urbanizzazione allo scopo di rendere sicuro il sistema fognario”