Record di prelievi nel trapanese, 9.500 in un giorno di screening. 1,6% di positività media

Incredibile e instancabile il lavoro del personale delle Usca, rafforzato da altri sanitari, in provincia di Trapani. Ieri, infatti, il gruppo diretto dal referente ASP del servizio, Mario Minore, ha toccato lòa cifra di 9.520 tamponi rapidi effettuati nellla prima giornata del week-end dedicato allo screening per le scuole superiori di primo grado (scuole medie). Facendo un paragone con quanto accaduto sabato della scorsa settimane, per gli istituti superiori ma con un numero di postazioni più ridotto, l’incremento è stato notevolissimo: quasi 6.000 in più e si andrò ancora avanti fino a stasera.

ieri hanno funzionato dieci check-point, sempre in modialità dirve-in: Alcamo, Salemi, Castelvetrano, Partanna, Campobello, Mazara, Marsala, Erice, Trapani e Paceco. In quattro postazioni i prelievi hanno superato quota mille (Marsala addirittura 1.557, Mazara del Vallo 1.484, Trapani 1.111 e Alcamo 1.104). Seguono Salemi (991), Erice (816), Paceco (654), Partanna (622), Castelvetrano (597) e Campobello di Mazara (584).

Su 9.520 tamponi rapidi analizzati, 152 sono risultati positivi. In pratica un positivo ogni 63 cittadini testati. In termini percentuali si tratta di circa l’1,6%. il rapporto più alto si è registrato a Partanna con 26 positivi su 622 tamponi (4,2%), il più basso a Salemi con appena 4 positivi su 991 prelievi (0,4%). La prima giornata del nuovo screening ha disegnato una positività comunque abbastanza bassa: Alcamo 0,9%, Erice 0,75%, Trapani 1,27%, Paceco 1,38%, Campobello di Mazara 2,22%, Castelvetrano 2,85%, Marsala 0,9%, Mazara del Vallo 2,63%.

Oggi l’ASP ha attivato tre nuove postazioni a Castellammare del Golfo, Valderice e Custonaci mentre non funzionerà quella di Paceco. Ovviamente sarà nettamente superato il totale ottenuto lo scorso week-end quando lo screnning, su 5 postazioni, interessò le scuole superiori (studenti, insegnanti, personale ATA e familiari). In quell’occasione l’ASP di Trapani riuscì a prelevare 10.529 campioni, piazzandosi di gran lunga al primo posto fra le provincie siciliane. Alle sue spalle Catania con 7.792 tamponi ma una popolazione residente di 1.108.000 contro appena 430.000.