“Pendolarismo dei rifiuti”, anche da Alcamo a Palermo per gettare immondizia in strada

0
324

Anche da Alcamo e Balestrate a Palermo per gettare rifiuti in strada. La polizia municipale del capoluogo isolano, nel corso di un blitz cui ha preso parte anche il vice-sindaco Fabio Giambrone, ha elevato 78 multe anche ai danni di residenti a Capaci, isola delle Femmine e Carini.  Quattro le denunce penali e 3 automezzi sequestrati, questo il bilancio dell’operazione di controllo contro l’abbandono illecito dei rifiuti. L’intervento con 6 pattuglie di agenti in borghese, lungo le strade di accesso a Palermo dai Comuni limitrofi della zona nord, ha evidenziato un grave fenomeno di “pendolarismo” dei rifiuti: la grande maggioranza dei sanzionati risulta infatti residente in altri comuni anche Alcamo e Balestrate.

Dovranno invece rispondere di diversi reati penali i 4 tra possessori e guidatori dei 3 mezzi sottoposti a sequestro. In un caso un furgone refrigerato destinato al trasporto di cibi freschi era invece utilizzato per il trasporto di rifiuti misti, imballaggi e scarti di lavorazione di pesce. “I numeri di questa operazione – commenta il comandante Messina – credo che parlino da soli circa la necessità ed efficacia di questo tipo di controlli che saranno ripetuti più volte alla settimana lungo le stesse ed altre vie cittadine anche nelle ore notturne”. “E’ evidente – sostiene invece il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando – che è in corso uno scontro durissimo fra una minoranza di incivili e la maggioranza di cittadini palermitani e non solo di Palermo per il decoro e la pulizia della nostra città”.