Castellammare, salvato anziano di 91 anni. Dormiva mentre la casa andava a fuoco

0
660

Quello che poteva sembrare un incidente domestico, si stava trasformando in tragedia ed ha tenuto in apprensione ieri sera, per quasi due ore, la cittadinanza di Castellammare del Golfo e il sindaco Nicola Rizzo, presente sul posto. Un anziano di 91 anni, ha rischiato di morire, intrappolato in casa, dopo che un incendio era scoppiato, a casa sua, intorno alle 22. A salvare l’anziano dal rogo sono stati gli agenti del commissariato di polizia che sono arrivati per primi sul posto, hanno forzato il portone d’ingresso dell’abitazione in fiamme salvando così il novantunenne che stava ancora dormendo e che quindi non si era accorto di nulla. Nei pressi dell’abitazione di via Medici, arteria che collega il centro della cittadina con la cala marina, a quell’ora piena di gente, sono poi arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di Alcamo, gli operatori del corpo forestale, la polizia municipale, i carabinieri e l’associazione Fire Rescue di protezione civile. Il 91enne deve la vita ad alcuni passanti che, vedendo il fumo e le prime fiamme, hanno lanciato la richiesta di soccorso. L’intervento dei poliziotti ha poi consentito il recupero dell’uomo mentre poi i vigili del fuoco, immediatamente arrivati sul posto,  hanno domato l’incendio, bonificato l’area e messo in sicurezza l’intera zona. Sono stati sempre i pompieri ad evitare una deflagrazione in garage dove erano custodite alcune bombole di gas e dove era parcheggiata anche un’autovettura funzionante con GPL. E proprio dal garage, secondo la ricostruzione di polizia e vigili del fuoco, sarebbero partite le fiamme a causa di un corto circuito. Alla fine delle complesse attività e dopo che l’apprensione è rientrata il primo cittadino di Castellammare del Golfo ha voluto ringraziare per il lavoro interforze professionale tempestivo – ha detto – che ha consentito non soltanto di salvare una vita umana ma anche di garantire la sicurezza di tutti i cittadini della zona”.