C/mmare del Golfo: arrestati due topi di appartamento

Arrestati con le mani nel sacco. Presi dopo essere stati per ore osservati a distanza dopo avere letteralmente svaligiati di preziosi una villetta alla periferia di Castellammare del Golfo. E’ stato un inseguimento spettacolare, degno dei migliori set cinematografici, a cui hanno assistito diversi cittadini incuriositi e allo stesso tempo increduli per quello che si stava consumando sotto i loro occhi. Arresti “in diretta” per Michelangelo Sicomero e Giuseppe Sicomoro, di 25 e 24 anni, entrambi palermitani: “Cercavamo del materiale metallico” si sono giustificati i due ladri. Il loro arresto è stato frutto di un’operazione congiunta tra i commissariati di polizia di Castellammare del Golfo ed Alcamo. L’operazione è maturata nell’ambito di un piano di perlustrazione in zone definite “sensibili” per la recrudescenza dei furti a Castellammare del Golfo. Durante il pattugliamento i poliziotti hanno notato la presenza di un’autovettura parcheggiata in prossimità di una villetta. Gli agenti hanno subito fiutato il sospetto e hanno quindi deciso di appostarsi in zona chiedendo l’ausilio della pattuglia del Commissariato di Alcamo, che era impegnata in un capillare controllo del territorio in una zona limitrofa. Dopo qualche ora i due topi di appartamento sono venuti allo scoperto, caricando la refurtiva nella loro auto. Quando il colpo sembrava oramai portato a compimento i due fratelli si sono resi conto che il veicolo era tallonato a distanza dalla pattuglia di Castellammare. Da qui hanno cercato di abbozzare una pericolosa e folle fuga ma è entrata in scena l’altra volante proveniente da Alcamo che gli ha sbarrato la strada. Dopo avere bloccato i due pregiudicati è scattata la perquisizione personale e anche del veicolo dove è stato rivenuto il bottino del colpo appena messo a segno all’interno della villetta: ad essere trovati numerosi oggetti di valore, tra cui anche un pesante bracciale in oro. I preziosi, sottoposti a sequestro insieme all’autoveicolo, sono stati peraltro riconosciuti dal proprietario della villetta derubata, il quale è immediatamente giunto in commissariato per denunciare il furto subito. Michelangelo e Giuseppe Sicomoro sono stati processati per direttissima al tribunale di Trapani e ad entrambi è stata applicata la misura dell’obbligo di dimora nei Comuni di residenza dalle 24 alle 7. Questi arresti si inseriscono nell’ambito di un corposo piano di rafforzamento del dispositivo di controllo del territorio che è stato richiesto dal Questore di Trapani, Carmine Esposito, in occasione del periodo estivo. Tra gli obiettivi del piano figura proprio la prevenzione dei reati contro il patrimonio soprattutto nelle zone frequentate dai villeggianti.

and I didn’t need a purse either
louis vuitton outlet Ideas for a 80s Rock Party Theme

why you should add accessories for the office
woolrich outletH collaborates with another high