“CentrAli” sbarca in Italia Viva, Scala coordinatore provinciale. Resta fuori Calandrino

Ancora non è stata sottoscritta la nomina ufficiale ma Giacomo Scala, ex sindaco di Alcamo e per un paio di volte candidato non eletto al parlamento regionale, sarà il nuovo coordinatore provinciale di Italia Viva, il nuovo partito di Renzi, assieme alla mazarese Francesca Incandela. Lo ha stabilito il coordinatore nazionale Ettore Rosato nel corso di un incontro romano cui hanno preso parte anche Matteo Renzi, Davide Faraone e Maria Elena Boschi.

Si conclude quindi così, con l’ingresso in Italia Viva, il periodo di riflessione dell’ex sindaco piddino di Alcamo  e le tanti voci di corridoio che avevano anche dato molto vicino il passaggio di Scala in Forza Italia. Il politico alcamese si porta al seguito buona parte di “CentrAli per la Sicilia”, il movimento culturale e politico che si stava muovendo nell’ambito delle forze autonomiste siciliane. Gli amici storici di Giacomo Scala, tra cui gli ex assessori Melodia e Sucameli, hanno scelto anche loro Italia Viva mentre il consigliere comunale in carica, Giovani Calandrino, ha preferito seguire altre strade.

Due strade che si dividono e che spiegherebbero anche come per il momento Giacomo Scala e l’ex senatore Nino Papania, quest’ultimo più volte dichiaratosi fuori dall’agone politico, abbiano preso decisioni diverse: sempre area di centro ma uno verso sinistra e l’altro verso gli autonomisti del centro-destra. Probabilmente, anzi quasi certamente, le due aree si ricompatteranno per le elezioni amministrative che ad Alcamo si celebreranno fra maggio e giugno del 2021.

Ancora  è troppo presto per sbilanciarsi ma gli ingranaggi hanno già cominciato a girare, pare anche quelli del sindaco Domenico Surdi che avrebbe intenzione di ricandidarsi. La notizia certa è quella che riguarda il passaggio di Giacomo Scala e del suo gruppo in Italia Viva e che l’ex sindaco di Alcamo otterrà una carica di prestigio all’interno del partito dei renziani, quella di coordinatore provinciale nel trapanese.