Castellammare del Golfo-Arena delle rose, ok al Comune per raddoppio posti a sedere

0
307

Ampliamento di posti a sedere per l’Arena delle rose di Castellammare del Golfo, la struttura all’aperto accanto al palazzo di città in cui d’estate vengono organizzati gli eventi più significativi e anche di grande richiamo di pubblico con artisti di primo livello. A darne notizia il sindaco Nicola Rizzo: “Abbiamo ottenuto l’aumento della capienza per la nostra arena delle rose, – afferma -, edificio storico molto importante culturalmente per la nostra città, con il raddoppio dei posti a sedere collaudati, che diventano oltre 1.200 e adesso ci consentono di ospitare spettacoli di alto livello ed il pubblico potrà assistere in condizioni di sicurezza”. Il primo cittadino, dopo la riunione della commissione pubblici spettacoli, comunica che i posti a sedere collaudati all’arena delle rose passano quindi da circa 600 a ben 1.200. “I lavori di riqualificazione dell’arena delle rose, avviati lo scorso anno dall’amministrazione comunale che mi ha preceduto, hanno reso molto più funzionale l’auditorium – spiega ancora Rizzo -, la realizzazione di vari interventi tecnici ci hanno adesso consentito di ottenere il collaudo del doppio dei posti che abbiamo chiesto ed ottenuto in maniera estremamente celere”. L’arena delle rose è lo spazio a gradinate all’aperto che è parte integrante del palazzo municipale di corso Mattarella. Si tratta praticamente del chiostro dell’antico convento dei Padri Crociferi fondato nel 1659 insieme all’attigua chiesa di Maria SS. degli Agonizzanti, utilizzata come sede comunale. I colori delle sedute sono stati realizzati secondo un ben preciso “disegno”: formano infatti un’immagine con numero, che indica i 500 anni della fondazione della città di Castellammare. L’arena per lungo tempo è stata un cantiere a cielo aperto: infatti sono stati effettuati interventi per la sostituzione di tutta la pavimentazione della platea e la realizzazione di altre migliorie tecniche che per l’appunto hanno consentito il raddoppio dei posti a sedere. I lavori sono stati eseguiti dalla ditta Giuseppe Bologna ed il progetto è stato redatto dal terzo settore dell’ufficio tecnico comunale diretto dall’ingegnere Simone Cusumano.