Castellammare del Golfo, amministrative: rottura ufficiale Udc con candidato sindaco Rizzo

0
419

Profumo di divorzi in vista delle prossime amministrative a Castellammare del Golfo. Dopo un lungo tira e molla, con strali rimasti sino ad oggi sotterranei, alla fine diventa ufficiale la rottura tra l’Udc e la coalizione che sostiene il candidato sindaco Nicola Rizzo rappresentato dal movimento “Oltre” di natura politica trasversale. Questa mattina il consigliere comunale uscente, Giovanni Ciufia (nella foto), ha portato alla luce del sole la rottura tra la sua area politica, che è quella dello scudocrociato vicino alle posizioni del deputato regionale Mimmo Turano, e quella che rappresenta Rizzo. Un matrimonio che non si è mai riuscito a concretizzare tanto che alla fine Ciufia non è stato inserito nella lista dei candidati al consiglio comunale: “Avevo scelto di candidarmi e valutato positivamente il progetto Rizzo, ritenendolo  innovativo per la città – attacca Ciufia -, mi sbagliavo poiché è  invece sintesi di vecchie logiche  e antiche contraddizioni  dentro le quali non c’era spazio per me che ho rappresentato la città con passione e disponibilità, correttezza, lealtà personale senso delle istituzioni e prossimità al popolo. Continuo l’impegno di sempre, convinto di dare il mio contributo per un  percorso di crescita sociale, culturale ed economica come è evidente e sotto gli occhi di tutti”. Rizzo ci tiene a precisare che non c’è stato alcun veto sulla persona di Ciufia: “Sul consigliere uscente nulla da dire – sostiene il candidato sindaco di ‘Oltre’ -, è una persona assolutamente stimata. Il veto è stato dato dalla base che mi appoggia, che ho ovviamente consultato. Il mio è un progetto innovativo, il veto è stato dato all’area politica che rappresenta Ciufia e che dalla mia coalizione è considerata non competitiva, né innovativa, non avrebbe apportato alcun valore aggiunto al progetto”. Sono 5 in tutto i candidati sindaco a Castellammare per le prossime amministrative, impegnati nei vari impegni elettorali di presentazione alla città. L’uscente Nicolò Coppola con la lista “Castellammare 2.0” ha inaugurato la settimana scorsa il comitato elettorale mentre alla villa “Margherita” ha presentato la sua squadra; Giuseppe Lo Porto, sostenuto da “Cambiamenti”, ha proprio in questi giorni inaugurato il comitato elettorale in corso Garibaldi; Laura Ancona ha anch’essa già inaugurato il comitato elettorale ed è impegnata nei vari confronti pubblici di quartiere, l’ultimo tenuto in via Pitagora; infine Francesco D’Angelo, esponente di “Idea Sicilia”, inaugurerà a breve il comitato elettorale.