Anche solidarietà nel “World Pasta Day” che celebra la pasta in tutto il mondo

Si celebra oggi la giornata mondiale della pasta che  non è solo un’eccellenza dell’Italia, ma sinonimo  del nostro Paese, un vocabolo che permette immediatamente di far nascere un link nella mente di chi, in qualsiasi parte del mondo si trovi, vede un piatto di spaghetti o di rigatoni. E la pasta, quest’anno ancora più che i precedenti, parla la voce del successo e della proiezione verso il futuro. Il 2021, solo per dare uno sguardo sui numeri che riguardano questo fenomeno, non mostra nessun calo rispetto al 2019-2020 e un trend in costante crescita che vale circa 17 milioni di tonnellate di spaghetti consumati (per restare in tema). Numeri che rappresentano una certezza, la stessa che rappresenta uno dei motivi per cui oggi 25 ottobre, nei quattro angoli del globo, ogni anno, si festeggia il World Pasta Day. Ma non di soli numeri vive la pasta e soprattutto non di soli numeri vive questa festa sempre più sentita, giunta oramai alla sua ventitreesima edizione. c che non sai sul piatto italiano per eccellenza

In Italia. perno fondamentale della produzione mondiale, la pasta rimane questione importante di cultura e cuore. E la pasta è la base della dieta mediterranea, migliore dieta del mondo per il 2021, allora la fortuna della pasta e dei valori fondamentali che veicola, è andata ben oltre le mode, i maccheroni e i luoghi comuni sul nostro Paese.  Come dimostrano d’altronde le varie iniziative. L’Unione Italiana Food ha lanciato, in occasione del World Pasta Day 2021, una gara di solidarietà. I pastai italiani si sono rivolti agli amanti della pasta in tutta Italia per donare un piatto di pasta ai meno fortunati. Con donazioni alle mense Caritas di quattro grandi città italiane: Milano, Roma, Napoli e Palermo. L’intento solidale unisce l’Unione Italiana Food e anche ad altri enti.