Scovato ricercato internazionale tra Vita e Fulgatore. Faceva parte di una banda in Francia

Faceva parte di una banda che nel 2019 aveva messo a segno, in Francia, diversi reati contro il patrimonio e contro la persona. Il gruppo criminale faceva anche uso delle armi e, in alcuni casi, aveva dato vita a episodi particolarmente violenti. Uno dei componenti della banda, un tunisino di 31 anni, è stato adesso arrestato dalla polizia del commissariato di Alcamo e della squadra mobile di Trapani nelle campagne tra Fulgatore e Vita. Sul capo del nordafricano pendeva un mandato di cattura internazionale emesso, alcuni mesi fa, dagli investigatori francesi di una procura transalpina. L’uomo è stato rintracciato grazie a intercettazioni e controlli incrociati messi a punto dal personale investigativo del commissariato di Alcamo. Il tunisino si era realizzato un alloggio di fortuna nei pressi di un ovile. Qui, probabilmente da più di un anno, trovava il suo sostentamento accudendo le pecore e proprio in mezzo ai ruminanti è stato scovato dalla polizia. All’arrivo degli agenti, una decina suddivisi in tre autovetture, il 31enne non ha opposto alcuna resistenza. Il ricercato internazionale è stato quindi arrestato e, dopo le formalità di rito, condotto al carcere di San Giuliano, a Trapani. Rimarrà nel penitenziario fin quando non sarà completato l’iter per l’estradizione.