Alcamo. Giornata dell’ingegno, progetto del Kiwanis club

Il Kiwanis club di Alcamo, su iniziativa della presidente Silvana Giacone, ha inviato al Comune, il progetto, che è stato accolto favorevolmente dalla giunta, per istituire “La giornata dell’ingegno”. L’iniziativa vuole rappresentare la celebrazione dell’operosità e del genio degli “artisti” alcamesi ai quali il Kiwanis vuole dare così l’occasione per far conoscere le loro opere esponendole al pubblico in appositi spazi aperti. Piazza IV Novembre e il museo del Collegio dei gesuiti sono i luoghi che accoglieranno la esposizione.. Il regolamento, che si compone di dieci articoli, prevede la possibilità di partecipazione di  cittadini, anche stranieri, nati e residenti o domiciliati ad Alcamo, senza limiti di età. La “Giornata dell’ingegno, si terrà la prima domenica di ogni mese, covid 19 permettendo, e all’interno delle manifestazioni, previste per la Festa in onore della Madonna dei Miracoli, Patrona di Alcamo, che si tiene, ogni anno dal 1547, dal 19 al 21 giugno. Per la realizzazione della “Giornata dell’ingegno”, nessun onere finanziario sarà a carico del Comune. Il Comune di Alcamo dovrebbe concedere gratuitamente agli artisti/inventori l’uso del suo pubblico, mentre sono a carico dei singoli artisti/inventori gli oneri derivanti da qualsiasi iniziativa che ognuno vuole realizzare e che, comunque, deve essere compatibile con i luoghi  e finalizzata a rendere più sicura e più efficace l’esposizione (assicurazione, cavalletti, tavolo, manifesti, volantini, arredi sonori, ecc.). Il regolamento prevede che Il Comune di Alcamo conceda in uso gratuito metri quadrati 20 di suolo pubblico a ciascun artista/inventore.  Nel caso in cui l’artista/inventore dovesse esporre oggetti che, per la loro conformazione o semplicemente per una loro più efficace valorizzazione, dovessero richiedere più spazio, l’interessato deve rappresentare al competente Ufficio comunale le sue necessità, richiedendo per iscritto un’area più grande con l’indicazione delle motivazioni. L’artista/inventore dovrà indicare anche il numero delle opere che intende esporre. Sulla base del numero di richieste, l’assessorato alla Cultura individuerà annualmente gli spazi e li assegnerà tramite sorteggio alla presenza dei partecipanti che vogliono assistere all’operazione. “Per il carattere promozionale che la manifestazione riveste – dice Silvana Giacone- nel corso dell’anno sarà sempre possibile accogliere nuove richieste che, però, saranno accolte in nuovi spazi che il Comune appositamente individuerà”. L’iscrizione nell’elenco dei partecipanti alla “Giornata dell’ingegno”  avrà durata annuale. L’ iniziativa  è finalizzata esclusivamente a far conoscere l’opera. Pertanto, all’interno della manifestazione sarà assolutamente vietata, ed a qualsiasi titolo, ogni operazione di vendita”. “L’iniziativa, di cui il Kiwanis club di Alcamo si fa patrocinatore e progettista- afferma Silvana Giacone – vuole creare l’occasione per permettere a tutti gli “ingegni” locali di farsi conoscere e farsi apprezzare per diventare stimolo anche per altri. Vogliamo coinvolgere tutti i produttori di opere d’arte (pittori, scultori, ceramisti, disegnatori, ecc) e, in generale, quanti realizzano opere/prodotti originali frutto della propria genialità e del proprio “saper fare”.