Alcamo e Castellammare del Golfo, furti seriali nei supermercati: scoperto ladro in trasferta

Da Palermo sino ad Alcamo e Castellammare per svuotare gli scaffali di vari supermercati. Furti seriali che sono stati scoperti dai carabinieri della Compagnia di Alcamo  che hanno beccato in flagranza di reato Gaetano Iovino (NELLA FOTO), 39 anni, disoccupato palermitano con alle spalle diversi precedenti.

A scoprire tutto è stato il responsabile di uno dei supermercati presi di mira da Iovino: lo ha visto proprio mentre prendeva la merce e la infilava sotto il giubbotto o nelle tasche. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile sono giunti sul posto in pochi minuti e lo hanno arrestato con l’accusa di “furto aggravato e continuato” anche perchè nella sua auto e addosso è stata trovata tutta la merce appena trafugata dalla giornata di “lavoro”. Almeno quattro i supermercati, due di Alcamo e altrettanti ella vicina Castellammare del Golfo, che erano stati “visitati” dal 39enne.

Una ricostruzione che è stato possibile fare agli investigatori nel momento in cui hanno perquisito l’auto di Iovino nella quale c’era tantissima merce alimentare. Tra i prodotti appena rubati sono stati trovati gli scontrini fiscali dei quattro supermercati con data e orario della giornata stessa. Da qui i carabinieri hanno effettuato gli accertamenti riuscendo a scoprire tutto.

Il modus operandi del ladro palermitano era abbastanza semplice: entrava nei supermercati, metteva nel carrello una modica quantità di prodotti, quindi facendo acquisiti economicamente modesti, ma in realtà tra le tasche e sotto il giubbotto occultava tantissima altra merce ed oltretutto anche abbastanza costosa. Tra l’altro merce che non era di prima necessità, quindi non alimentare, e che aveva un costo molto elevato specie per quanto concerne i superalcolici o altro ancora.

Questo a conferma che oltretutto per Iovino questi furti non erano sicuramente mossi dalla necessità. Probabile che tanta di questa merce sarebbe finita nel mercato nero per essere rivenduta a prezzi più bassi. Una volta trovati oltre alla merce anche gli scontrini i militari dell’Arma concentravano la propria attenzione sui vari supermercati dove era stato Iovino.

Secondo quanto accertato dai carabinieri l’uomo aveva organizzato una vera e propria “trasferta” da Palermo verso la provincia di Trapani, per fare razzia nei supermercati della zona tra Alcamo e Castellammare del Golfo. L’intuizione si rivelava azzeccata in quanto i successivi accertamenti negli altri market consentivano di appurare che effettivamente un altro supermercato di Alcamo e due supermercati di Castellammare del Golfo avevano subìto analoghi furti.

I gestori dei punti vendita, infatti, ancora ignari del furto, effettuando i relativi controlli e verificavano di aver subito effettivamente i furti e, confermando gli ammanchi, riconoscevano la merce rinvenuta nell’autovettura di Iovino. Per questo motivo sporgevano formale denuncia presso ai militari.

Tutta la merce rinvenuta è stata quindi restituita ai supermercati mentre per Iovino sono scattate le manette. Sottoposto alla direttissima al 39enne è stato confermato l’arresto e sottoposto al divieto di dimora in provincia di Trapani.