Via per Camporeale, giovedì apre un percorso alternativo. Comune requisisce altra strada

0
566

Rimane ancora chiusa al transito la strada per Camporeale franata, alla periferia sud-ovest di Alcamo,  alla fine dello scorso mese di gennaio. Arrivano però interessanti novità sui percorsi alternativi. Innanzitutto fra mercoledì e giovedì dovrebbe essere aperta al transito la Via Giuseppe Scala che, da via Tommaso Papa porta alla strada Scalilli e quindi alla SP 10 per Camporeale. All’inizio della prossima settimana, infatti, i tre tecnici comunali incaricati (Cusumano, Manno e Ponzio) firmeranno, assieme al proprietario del terreno, il verbale di immissione in possesso e di consistenza dei luoghi.

L’ufficio del traffico, inoltre, ha predisposto la relativa ordinanza di transito già sottoscritta dal dirigente della polizia municipale Giuseppe Fazio. La via Giuseppe Scala e il suo proseguimento saranno transitabili soltanto a senso unico, dalla via Tommaso Papa in giù. Soltanto i residenti in quella strada che diventerà di pubblica fruizione, potranno invece percorrerla in entrambi i sensi di marcia. Intanto il sindaco Domenico Surdi ha sottoscritto un altro atto di requisizione che andrà ad accorciare e rendere più agevole l’altro percorso alternativo, quello che passa dalla via Allegrezza. Si tratta di quel tragitto che, subito dopo la frana, era stato già utilizzato dagli automobilisti nonostante fosse di proprietà privata.

Intanto venerdì prossimo saranno aperte le buste presentate dalle imprese che intendono partecipare ai lavori di sistemazione e manutenzione della via Allegrezza. Si tratta di un appalto che prevede opere per 80.000 euro. In appalto, ma le procedure sono un po’ più indietro, anche i lavori alla via per Pietralonga, altra arteria che passando da piano Marrano consente di raggiungere la strada provinciale che porta verso Camporeale. Il comune di Alcamo ha comunque già approvato anche il progetto da 900.000 mila euro per sistemare la frana  che a fine gennaio aveva creato grossi problemi anche ad alcune abitazioni. Si attende il finanziamento da parte del commissario straordinario per il dissesto idrogeologico.