Un muratore trapanese campione mondiale di braccio di ferro. E’ di una piccola frazione

Giovanni Accardo, trapanese di 55 anni, è il nuovo campione del mondo di braccio di ferro nella categoria “Grand Master 70 chilogrammi”. Ha vinto la medaglia d’oro nel corso rassegna iridata in corso di svolgimento in Romania, a Bucarest. Accardo, originario della frazione trapanese “Baglio Rizzo-Ballata”, ha mostrato grande sicurezza in tutte le sfide ma anche e soprattutto nella gara decisiva che ha sin da subito guidato e portato a termine. “Questa medaglia l’ho aspettata da tanto tempo e finalmente è arrivata. Per me è una grandissima emozione”. Sono state queste le prime parole del 55enne trapanese dopo la conquista dell’oro mondiale.   Il neo campione iridato di braccio di ferro, che nella vita di tutti i giorni fa il muratore, in finale ha affrontato un atleta ucraino, Oleksandr Medvedvev. Una sfida dura, all’ultima goccia di sudore, che però Accardo ha sostanzialmente dominato sin dall’inizio. Pronti via e il trapanese ha immediatamente inclinato il braccio dell’avversario. Avversario costretto a difendersi e a dover rimontare ma senza riuscirci. La resistenza dell’ucraino è durata qualche secondo e per Giovanni Accardo è così arrivata l’apoteosi. Un trapanese di una piccola contrada trapanese, “Baglio Rizzo – Ballata” sale così sul tetto del mondo.   Con l’oro di Accardo l’Italia si è piazzata al quinto posto ‘Master’ tra le nazioni partecipanti. Meglio hanno fatto soltanto Russia, Romania, Ucraina e Kazakhstan. Ai mondiali di braccio di ferro hanno partecipato oltre 40 paesi e oltre 800 concorrenti.