Nuovi assunti Covid, ASP di Trapani dimezza orario. Prevenzione annaspa

La pandemia incalza, l’ennesima nuova ondata è alle porte, tutta Europa è ritornata in rosso ad eccezione di Spagna e Italia. Nel nostro paese la Sicilia pare andare abbastanza bene, seppur la curva è costantemente in rialzo, e la provincia di Trapani risulta tra quelle che non hanno un rischio elevatissimo. Questo però non significa abbassare la guardia. A maggior ragione non può farlo l’ASP che invece ha deciso, per far quadrare i conti, di dimezzare l’orario di lavoro del piccolo esercito di amministrativi, laureati e non, assunti a gennaio dopo le procedure tramite click-day. 180 dipendenti, impiegati nel settore della prevenzione, da 36 ore settimanali sono stati portati a 18. Ovvio che alcuni importanti servizi rischiano o di restare parzialmente scoperti o di saltare del tutto. Il Dipartimento Prevenzione dell’ASP di Trapani, nei vari distretti sanitari e negli hub vaccinali, rischia di andare in tilt perché la mole di lavoro rimane particolarmente elevata. Sono invece rimasti a orario pieno, i dipendenti, soprattutto sanitari, assunti sempre con il click-day di gennaio e destinati alle USCA quindi all’assistenza.

Una scelta della direzione strategica aziendale non proprio strategica. A nostro parere, infatti, in qualsiasi epidemia bisogna puntare soprattutto sulla prevenzione perché poi i costi dell’assistenza, sia essa domiciliare che ospedaliera, rischiano di diventare esorbitanti. L’ASP di Trapani ha invece preferito tagliare le somme destinate ai 180 amministrativi che adesso stanno lavorando, nelle stesse sede e con le stesse mansioni, ma soltanto part-time. Ad essere danneggiati sono soprattutto due aspetti importantissimi della prevenzione epidemiologica: il tracciamento dei contatti stretti dei nuovi positivi e le vaccinazioni. Poi però si inaugurano nuovi centri vaccinali, si assegnano o si tolgono nuove giornate di vaccinazioni in centri già operativi magari in risposta alle lamentele o alle richieste di questo o del sindaco.