Un insospettabile insegnante arrestato dai Carabinieri di Alcamo

0
338

Gestiva un rilevante smercio di sostanza stupefacente, un insospettabile insegnante di chimica, il 38enne, Rosario Fabio Ruggeri, laureato in farmacia, nella cui casa i militari hanno rinvenuto e sequestrato 2,5 kg. di “marijuana”, 40 gr. di “cocaina”, 20 vasi concimati di grandi dimensioni e vario materiale per la coltivazione indoor di canapa indiana, una vera e propria serra, con l’utilizzo di lampade, ventilatori, rivestimento in carta stagnola per trattenere il calore ed amplificare la luminosità, ed inoltre veniva altresì rinvenuta un ingente somma di denaro contante, circa 70.000,00 euro in banconote di vario taglio, ritenuta dagli investigatori provento di una fruttuosa attività di spaccio.

 

Con l’inizio della stagione estiva, i Carabinieri della Compagnia di Alcamo, coordinati dal Capitano Savino Capodivento, hanno avviato una penetrante attività di contrasto volta ad arginare condotte illecite attraverso l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio e perquisizioni allo scopo di prevenire e reprimere, in particolare, reati in violazione delle normative sulle sostanze stupefacenti, ritenuti altamente lesivi non solo per i protagonisti ma per tutta la comunità. Non è la prima volta che i militari della Compagnia di Alcamo procedono ad attività di ricerche e sorprendono persone con ingenti quantitativi di stupefacente, ma questa volta la persona interessata era un insospettabile insegnante. Da qualche giorno infatti i carabinieri di Alcamo dopo aver ricevuto alcune segnalazioni dagli abitanti del vicinato che lamentavano nel quartiere un alquanto strano movimento di giovani che andavano e venivano a bordo di auto e motocicli, hanno avviato una serie di servizi di osservazione volti ad individuare ed accertare la reale sussistenza di traffici illeciti nella zona. È così che finalmente ieri è stata individuata l’abitazione sospetta.

 

Scattato il blitz, l’abitazione e stata scandagliata da cima a fondo dagli uomini del Nucleo Operativo diretti dal Tenente Danilo Ferella, consentendo di scoprire l’inaspettata sorpresa. L’interessato è stato quindi arrestato ed è stato condotto presso la Casa Circondariale “San Giuliano” di Trapani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Ora sarà l’insegnante 38enne ad essere “interrogato” dagli inquirenti e dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.