Trappeto-Trucco della forchetta per rubare al bancomat, arrestato giovane rumeno

 

DSC04937È stata denominata “Cash trapping” l’operazione messa a segno dai carabinieri della Stazione di Trappeto sabato scorso, che ha portato all’arresto di Ion Ionut Florin, 22enne rumeno con domicilio ad Alcamo: un volto noto alle forze dell’ordine. Da alcuni giorni i militari dell’Arma, raccolte diverse segnalazioni su movimenti sospetti notati presso la filiale cittadina della banca Don Rizzo, ne stavano monitorando lo sportello bancomat, quando hanno visto

SONY DSC

avvicinarsi il giovane che, con un atteggiamento guardingo, convinto di passare inosservato, ha inserito un piccolo oggetto metallico nella fessura da cui fuoriescono le banconote. Una vera e propria “trappola” posizionata nell’erogatore del bancomat, nota come il trucco della “forchetta” o anche “cash trapping”, ingegnoso modo per bloccare le banconote e rubarle in maniera indisturbata. Il giovane ha atteso, quindi la sua vittima: dopo qualche minuto, un’ignara cliente si è avvicinata allo sportello ed ha inserito la propria carta per prelevare 250 euro, senza però riuscire a riscuotere il contante. Credendo che lo sportello fosse momentaneamente guasto, si è così allontanata. Il giovane ladruncolo subito dopo ha rimosso l’oggetto e si è impossessato dei soldi rimasti incastrati nella feritoia, ma sono intervenuti i carabinieri che avevano seguito tutti i suoi movimenti. Il ragazzo ha cercato di fuggire a piedi per le vie cittadine, ma è stato bloccato dopo un breve inseguimento. Per lui sono scattate le manette con l’accusa di furto aggravato e su disposizione del magistrato, è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida. Sono ancora in corso le indagini per scoprire possibili complici. Intanto i carabinieri raccomandano di prestare la massima attenzione agli sportelli erogatori di denaro, segnalando tempestivamente al 112 eventuali anomalie.