Trapani: via Libica, sprofonda la strada

0
193

Un imprevisto scoppio della rete fognaria in via Libica, a ridosso dell’autoparco comunale di Trapani, ha determinato rallentamenti al traffico a causa dello sprofondamento della sede stradale. A scopo precauzionale l’amministrazione comunale ha interdetto la balneazione nel tratto di spiaggia prospiciente l’isola ecologica di Via Dante Alighieri e sta costantemente monitorando l’afflusso di liquami alla stazione di Via Tripoli. Sulle cause del guasto, spiega il Comune, “non si hanno ancora notizie anche se potrebbe essere stato determinato o da un eccesso di pressione o dal notevole carico sulla sede stradale del traffico pesante”. Un episodio che avviene a margine di una recente operazione a tappeto del Comune nella vicina via XXX Gennaio per il ripristino della funzionalità delle rete fognaria. Qui è stata installata una nuova tubazione in polietilene strutturato e posizionati due pozzetti di ispezione. La ditta incaricata è stata la General Progetti srl che si è aggiudicata l’appalto per un importo di 30 mila euro. La spesa comprende anche altri interventi già programmati. Quanto accaduto conferma comunque che i sottoservizi del territorio trapanese sono seriamente a rischio. Sono per lo più obsoleti le reti, sia idrica che fognaria, e sempre più spesso si verificano danni simili a quello accaduto questa mattina in via Libica. Secondo l’ultima ricerca dell’Ato idrico, che ha programmato sul territorio siciliano dei massicci investimenti andati solo parzialmente in porto, proprio a Trapani esiste una forte dispersione di rete: in pratica in città si disperde il 19 per cento dell’acqua che viene erogata nelle varie tubazioni.