Tentato furto e spaccio, due arresti

0
532

Insieme a dei complici, si era introdotto in una casa adiacente all’ufficio postale in contrada Ranna a Marsala, abitata stagionalmente. I carabinieri, aiutati da un collega in borghese fuori servizio, lo hanno bloccato, mentre i suoi complici sono fuggiti a bordo di autovetture pronte allo scopo. Per tentato furto in abitazione in concorso i militari hanno arrestato Luigi Santo Platania, catanese di 50 anni con precedenti, che è stato ristretto presso le camere di sicurezza di Villa Araba in attesa del rito direttissimo.

I militari della Stazione di Pantelleria, nel corso dei controlli presso l’ aeroporto e il porto, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il pantesco Giuseppe Daniele Billardello, pregiudicato di 32enne: è stato sorpreso presso il molo Wojtyla, in seguito alla perquisizione personale – eseguita perché si era mostrato nervoso ai controlli di polizia – in possesso di una bottiglia in plastica, da mezzo litro contenente metadone e 440 euro in contanti, verosimilmente proventi dell’attività di spaccio; tutto è stato sottoposto a sequestro.

Anche Billardello è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del presidio dell’Arma sull’isola, per essere tradotto il giorno successivo a Marsala per il rito direttissimo.

Le udienze, celebrate sabato presso l’ufficio del G.I.P del Tribunale di Marsala, hanno confermato la legittimità degli arresti, disponendo solo per Platania li arresti domiciliari presso la sua abitazione a Catania.