Sostegno morale e aiuti economici, Trapani solidale nei confronti del circo nuovamente bloccato

Qualche giorno fa, dopo il nuovo stop predisposto dal DPCM del 24 ottobre, avevano lanciato un appello ai trapanesi. Il circo, infatti, avrebbe dovuto lasciare la piazza senza nenanche lavorare. Chiaro che, dopo mesi di blocco causati dal lock-down, il circo non avesse più fondi nemmeno per affrontare il nuovo trasferimento. Trapani ha risposto con un grande gesto di solidarietà e un’avvocatessa si è fatta anche carcio del gasolo necessario a rimettere in moto la carovana circense.