Covid, Alcamo -40. Boom di negativizzazioni anche in provincia, -120

L’inizio della nuova settimana, momento abbastanza temuto per la ripresa a pieno regime della processazione dei tamponi nei laboratori, ha invece regalato sorrisi e speranze a tutta la provincia di Trapani. Innanzitutto Alcamo ha perduto la poco ambita ‘maglia nera’ con ben 40 negativizzazioni. Il totale scende quindi a 207 e viene superato da Trapani che invece si ferma a 210 (compresi alcuni sulla ‘nave quarantena’) casi attualmente positivi. I dati complessivi parlano addirittura di 120 ‘guarigioni’ su tutto il terrtiorio provinciale trapanese, nessun nuovo decesso e un ricoverato in meno in trerapia intensiva.

I riconteggi dell’ASP, grazie all’arrivo di numerose analisi effettuate nei laboratori, hanno premiato anche altri centri. Una valanga di negativizzazioni ha per esempio riguardato Castelvetrano dove da 106 si è scesi a 49 (-57). Guarigiani dappertutto, da 1.120 a 1000, dai comuni piccoli a quelli più grandi. Vanno controcorrente Mazara del Vallo che registra un incremento di 12 unità e Pantelleria che sale di 8. In salita anche Castellammare del Golfo, che sale da 50 a 52, e Custonaci che registra altri tre nuovi positivi.

I dati di oggi possono magari fare esultare ma non consentono certamente un abbassamento della guardia. I conteggi hanno infatti causato una ‘gragnuola’ di negativizzazioni ma sono però spuntati nuove positività, seppur in numero davvero ridotto. Fra l’altro sarebbe proprio il caso che si riuscessero ad evitare aumenti consistenti dei contagi soprattutto alle porte della stagione invernale, quella in cui comiceranno a fioccare le ‘normali’  influenze. Una sovrapposizione fra virus che potrebbe fare andare in tilt il sistema sanitario.