Scrittore e autore teatrale. Tre premi interazionali a Romano Davare

Tre premi internazionali conferiti a Giacomo Romano Davare, alcamese. Scrittore, regista, autore teatrale, attore, insegnante, e dirigente scolastico, che vive a Morbegno, in provincia di Sondrio. Giacomo Romano Davare ha vinto decine di premi nazionali e internazionali ed è membro di numerose associazioni culturali e teatrali. Il primo premio che ha vinto risale al 1970: Premio Federico II. A Romano Davare sono state consegnate tre targhe del premio internazionale  Dostoevskij per il libro “Il Ferro di cavallo”, “Drammi: Medea, la madre e una tiara piena di spine” e “Le due isole”, un libro di circa 700 pagine, autobiografico in corso di pubblicazione.

I premi arrivano in coincidenza con la celebrazione dei 40 anni quando Romano Davare presentò a Roma la commedia musicale IL FAVO DELLE API che sia avvaleva della partecipazione (era il narratore) di Ubaldo Lay. La rivista “Teatro”  dedicò la copertina ad una scena con Maria Luisa Amodeo, oggi corista del Teatro Massimo di Palermo. In sala a Roma nelle cinque serate al teatro Aurora si alternarono giornalisti di testate italiane e straniere.

Una  creazione di Romano Davare  che  si è avvalsa della collaborazione per le musiche di Davare, Milazzo e Giomine. Le coreografie di Finella Mirto. Le scenografie di Steno e Milazzo. Tecnico del suono ed effetti speciali di Matteo  Scavotto. Con 40 anni di anticipo Romano Davare prefigurava un mondo all’interno di una cappa di vetro, comandata dalle macchine. Ovvero oggi internet. Madrina della rappresentazione a Roma è stata la famosa attrice Paola Borboni e ora Romano Davare è stato premiato anche da Mogol, famoso paroliere, produttore  discografico e scrittore.