San Giuseppe Jato-Nascondeva revolver carico in casa, arrestato

SONY DSC

Nascondeva un fucile perfettamente funzionante e carico nella propria camera da letto. Ad inchiodare un bracciante agricolo di San Giuseppe Jato i carabinieri che hanno fatto la scoperta. L’arma, un revolver calibro 7,65 perfettamente funzionante dotato di cinque proiettili dello stesso calibro, era custodita in un sacchetto abilmente occultato nell’intercapedine tra muro ed armadio della camera da letto. Oltretutto la sua matricola risulta parzialmente abrasa e quindi illegalmente detenuta. Con questa accusa è stato arrestato il proprietario dell’abitazione, un 59enne oltretutto con precedenti. I carabinieri hanno il sospetto che il revolver possa essere stato utilizzato recentemente: per questo motivo è stato inviato al Ris di Messina dove sarà sottoposto alle analisi balistiche con l’obiettivo di accertarne l’esatta provenienza e se eventualmente sia stato per l’appunto usato. L’agricoltore ha dichiarato di avere eredito l’arma dal proprio genitore oggi deceduto: dopo la convalida dell’arresto nei suoi confronti è stato disposto l’obbligo di presentazione in caserma tutti i giorni fino alla data del processo.