Presi due topi d’appartamento

Dopo tre furti commessi nella notte del 15 gennaio, i Carabinieri della Stazione di Petrosino hanno denunciato due pregiudicati del luogo, C.F. e S.S., rispettivamente di 24 e 42 anni, per il reato di ricettazione in concorso.

Le indagini sono partite dalle denunce delle vittime dei reati, e dagli elementi raccolti dagli investigatori.

Era emerso che, per il modus operandi, gli autori potevano essere gli stessi per tutti e tre i furti, nel corso dei quali i ladri avevano asportato una Fiat Punto, vari attrezzi per tagliare la legna e persino due bidoni di olio, per complessivi 30 litri.

Setacciando palmo al palmo il territorio, i militari sono riusciti a rintracciare l’autovettura rubata la notte precedente nelle vicinanze dell’abitazione del 24enne, che successivamente veniva trovato possesso anche di tutti gli attrezzi rubati.

Ma, dopo la denuncia a piede libero del ragazzo, poiché ormai trascorsa la flagranza, le indagini sono comunque andate avanti: i Carabinieri, infatti, avevano forti sospetti che tenesse, anche altrove, parte della refurtiva non ritrovata.

Dopo averlo pedinato, i Carabinieri lo hanno sorpreso insieme al suo complice S.S., mentre cercavano di nascondere la restante refurtiva che, dopo gli accertamenti del caso, è stata restituita ai legittimi proprietari.

 

.