Partinico, sede scout devastata dai vandali

PARTINICO. Devastata la sede del gruppo scout Agesci di Partinico 2 di contrada Bisaccia. L’amara sorpresa è stata fatta ieri dagli stessi vertici del gruppo locale che hanno presentato denuncia alla stazione dei carabinieri della città. Si ipotizza che si sia trattato di semplice vandalismo dal momento che gli oggetti di un certo valore non sono stati toccati. Secondo una prima ricostruzione fatta dai militari dell’Arma, a seguito di un sopralluogo effettuato sul posto, qualcuno si è introdotto nella notte tra giovedì e venerdì rompendo un vetro della porta-finestra. Una volta dentro gli autori del raid si sono divertiti a devastare i servizi sanitari, portando via i cavi elettrici dei quadretti in rame. I locali sono stati messi a soqquadro e portata via anche la rubinetteria. Non è la prima volta che una sede scout subisce un attacco del genere. “Un gruppo scout non ha ricchezze materiali, vive di volontariato, della generosità dei genitori – si legge in una nota della base Scout 2 di Partinico – che credono nella valenza educativa del metodo scout. L’unica ricchezza di un gruppo scout sono i ragazzi, ragazzi a cui tali attacchi tolgono le poche possibilità logistiche a loro disposizione. Quindi un attacco teppista ad una sede scout è un attacco a una realtà che cerca di formare cittadini significativi e responsabili”. Impressionante la furia devastatrice dei vandali. Praticamente hanno fatto il giro di tutta la sede, che si trova in una zona all’estrema periferia della città: quindi gli autori del raid hanno potuto agire con una certa tranquillità. Oltre al furto dei cavi di rame praticamente non è stato lasciato intatto un solo accessorio in ceramica dei bagni. Sono stati rovistati cassetti e armadi in metallo ma da qui, a quanto pare, non sarebbe stato portato via nulla. Sotto questo aspetto sono in corso degli ulteriori accertamenti. La sede in questione si trova praticamente a due passi dal mercato ortofrutticolo: inizialmente questi locali erano destinati ad ospitare i custodi del mercato stesso ma per questa finalità non sono mai stati utilizzati. Il Comune ha quindi deciso di destinare la struttura al gruppo Scuot Agesci 2 di Partinico che ne ha fatto la sua base logistica. Dalle prime indagini dei militari dell’Arma pare non ci siano dubbi che si tratti di semplice vandalismo. Infatti gli oggetti maggior valore, come le tende che costano all’incirca mille euro ciascuna, e i cucinini portatili non sono stati neanche toccati.

online business talent relating to occupations in the fashion companies
Isabel marant schuhe A History of the Blueshirts in Ireland

by means of gemstone ocean if you want to new york
woolrich parkaStyle and Fashion for Men