Alcamo, stabilizzazione precari: guerra sindacati-sindaco

0
422

ALCAMO – Quella lanciata dalla Cisl appare una vera e propria sfida agli enti locali della provincia di Trapani. Anzi, sembra proprio mirata al Comune di Alcamo con cui si è instaurato un braccio di ferro con i precari da qualche tempo. Il sindacato garantirà, in tema di stabilizzazione, un’assistenza legale gratuita a tutti coloro i quali sono nel bacino del precariato e attendono il rinnovo dei contratti. Messaggio che pare essere lanciato proprio al sindaco di Alcamo, Sebastiano Bonventre, anche se la Cisl non fa mai nomi e cognomi: “Non accetteremo da parte di alcuno, atti di ritorsione nei confronti dei lavoratori che legittimamente, vogliono far valere i loro diritti – afferma Marco Corrao (nella foto), componente della segreteria della Fp Cisl Palermo-Trapani -, non saranno ammessi ricatti di alcun tipo”. Il primo cittadino alcamese ha con la sua giunta dato vita a due deliberazioni che propongono rispettivamente fino al tutto il 2014 e a tutto il 2016 i contratti di 181 soggetti impegnati in attività socialmente utili e 352 rapporti di lavoro a tempo determinato ad orario ridotto. Ma la novità questa volta è che, come si legge nell’atto di interpello del Settore Affari Generali del Comune, a firma del dirigente Marco Cascio, è che “le proroghe sono state subordinate espressamente alla condizione che si realizzi una ottimizzazione nell’utilizzo delle risorse umane”. In buona sostanza il rinnovo del contratto è stato vincolato alla disponibilità del personale, in mancanza della quale non verrà rinnovato”. In costa consiste? In pratica i precari del Comune alcamese se vogliono continuare a lavorare per conto dell’ente locale dovranno dare la disponibilità a ricoprire le mansioni vacanti in pianta organica. Le figure che il Comune cerca sono 21 autisti categoria ‘B’ da utilizzare come autisti di pulispiaggia e trattori per la pulizia di Alcamo Marina e il trasporto di percolato, 50 operai generici ‘A’ per il servizio “raccolta e spazzamento piazzali, arenile, dune, area parcheggi Alcamo Marina” e il “servizio manutenzione strade” a 18/24 ore settimanali, 8 operai generici di categoria ‘A’ per il servizio di“svuotamento cestini arenile Alcamo Marina” a  18/24 ore settimanali ed ancora 3 operai generici categoria ‘A’ per il servizio “estrazione e trasporto percolato” a 20/24 ore settimanali. Il sindaco ha parlato di sistema clientelare da scardinare all’interno del Comune:

Ma a questo gioco la Cisl non ci sta: “Non possiamo assistere – continua Corrao – ancora al bluff dei sindaci e dei burocrati dei Comuni, a cui da anni chiediamo di risolvere questa vicenda che riguarda il futuro di migliaia di famiglie. Parallelamente all’opera di pressing nei confronti degli amministratori comunali, intrapresa da oltre un decennio, abbiamo deciso di supportare eventuali azioni legali dei lavoratori, che potranno avvalersi gratuitamente dell’avvocato Maria Grazia Passalacqua”. Le novità introdotte dall’articolo 30 della legge regionale 5 del 28 gennaio scorso consentono di pianificare un percorso che miri a favorire la fuoriuscita dal precariato. “Con questa consapevolezza – aggiunge l’esponente della Fp Cisl – chiediamo alle istituzioni locali di istituire tavolo tecnici in tutti i Comuni, per avviare il percorso di stabilizzazione”.

Walk of Fame
Isabel marant schuhe Do I need reading glasses

season with barbecue rubs
Isabel marant schuheUnderwear For Your Prom Dress