Palermo e Trapani, nuovo derby di Sicilia in B

0
421

Il Trapani e il Palermo si avviano a far parte del nuovo derby siciliano che questa volta non vedrà il Catania perchè granata e rosanero militeranno in serie B. Il Trapani perchè promosso dalla Prima divisione vincendo il Campionato e i Rosanero perchè retrocessi dalla A dopo 10 anni di permanenza.

 

Entrambe dovranno affrontare ora una nuova campagna acquisti ciascuno per motivi diversi, il Trapani per adeguare la rosa e rinforzarla e il Palermo per sfoltirla e adeguarla alla serie Cadetta che è un campionato difficile, per certi versi difficilissimo e duro e dove niente è scontato nei pronostici d’estate.

 

Il Palermo deve ancora sciogliere il nodo allenatore, Sannino andrà via e probabilmente il nuovo alenatore sarà Iachini, già calciatore dei Rosa e allenatore con Zamparini a Venezia. Si parla anche di Ventura, di Stramaccioni e Reja e qualche timida notizia che vorrebbe Boscaglia gia allenatore dell’Alcamo, proprio l’allenatore vincente del Trapani, sulla panchina del Palermo ma non c’è alcuna verità e  alcun riscontro. Boscaglia quasi certamente, per non dire sicuramente, sarà infatti il prossimo allenatore, confermato, del Trapani di Morace. Faggiano direttore sportivo del Trapani, già direttore con il Bari e il Siena e vittorioso del campionato di B, smentisce comunque categoricamente la notizia. Faggiano fa sapere inoltre che non si vuole fare una squadra per tornare subito in Prima Divisione, la C di una volta, e che anzi si punta in alto.

 

Il Palermo con Perinetti inoltre punta decisamente al ritorno in A e non solo per il blasone ma anche perchè l’organico può consentirlo al di là delle partenze che ci saranno tra Ilicic e Miccoli e altri e i nuovi arrivi. I rosanero non potranno fallire l’appuntamento con la A perchè si giocano la credibilità con i tifosi e sopratutto già hanno eprso circa 50-60 milioni di Euro di introiti da Televisione e Sponsor e una permanenza in B oltre un anno rischierebbe di far arrivare al tracollo il calcio a Palermo. A Trapani invece si punta sull’entusiasmo e sui nuovi progetti di Morace che vorrebbe regalere un altro sogno ai tifosi e alla città e non solo vista la simpatia che il Trapani riscuote ormai ovunque.