Nazionali, eletti l’alcamese Lombardo e il partinicese Mollame

Il partinicese Franco Mollame (nella foto a sinistra) vola al senato della Repubblica così come l’alcamese Antonio Lombardo (a destra). Quest’ultimo, alla Camera al plurinominale piazzato come capolista, è stato eletto per effetto dei 75 mila voti e con lui anche la seconda in lista Caterina Ligatini nel collegio di Marsala che ricomprende anche i Comuni di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi.

In bilico resta il terzo seggio che potrebbe conquistarlo Davide Aiello ma questo nodo sarà sciolto a conclusione di tutti i conteggi con un meccanismo abbastanza complicato. All’uninominale alla Camera sempre nel collegio marsalese la spunta invece Piera Aiello, la testimone di giustizia di Partanna, che ha ottenuto 78 mila voti pari al 51,2 per cento seguita da un’alcamese, l’avvocato Tiziana Pugliesi (nella foto al centro) sostenuta dal cartello di centrodestra che ha ottenuto 46 mila voti pari al 30 per cento, e poi ancora figura l’uscente Pamela Orrù con i suoi 9.168 nel Pd.

Al Senato invece, nel collegio di Marsala all’uninominale che ricomprende il comprensorio anche di Partinico, l’ha spuntata Mollame, candidato all’uninominale con i pentastellati. Partinico torna ad esprimere un suo rappresentante al governo nazionale dopo la parentesi di Piero Rao nel 2006. Mollame, ingegnere partinicese di 56 anni, ha ottenuto 130 mila voti, pari al 48 per cento. A seguirlo, anche se nettamente a distanza, il mazarese ed ex deputato regionale Toni Scilla di Forza Italia con 92 mila voti, pari al 34 per cento, e il trapanese Paolo Ruggirello del Pd, anche lui ex deputato regionale, con 32 mila preferenze pari al 12 per cento.

Mollame da qualche anno era transitato all’interno del meetup cittadino del Movimento 5 Stelle dopo essere stato candidato sindaco nell’Mpa alle amministrative del 2008  e con un intermezzo all’interno di un movimento civico alle amministrative del 2013. Al plurinominale al Senato in questo stesso collegio ha avuto la riconferma Vincenzo Santangelo, senatore uscente trapanese, e l’ha spuntata anche Cinzia Leone, candidata sindaco alle scorse amministrative a San Cipirello.

Nell’uninominale alla Camera, nel collegio di Monreale dove invece è ricompresa anche la fascia di territorio del partinicese e carinese, ancora un grillino con più voti: si tratta di Giuseppe Mongiovì Chiazzese con 70 mila preferenze, il 47 per cento, e poi seguito dalla vecchia conoscenza Saverio Romano che ha ottenuto quasi 57 mila voti, il 38 per cento.