Inchiesta Arata – Nicastri, era l’alcamese lo stratega delle società. Aziende sequestrate ad Alcamo e Calatafimi

0
1612
Da sx Paolo Arata, Vito Nicastri, Francesco Arata, Manlio Nicastri

Anche due aziende con sede ad Alcamo sono state sequestrate preventivamente nell’ambito dell’inchiesta che ha portato in carcere, per corruzione e autoriciclaggio, con l’aggravante di avere agevolato Cosa Nostra,  il giovane imprenditore Manlio Nicastri, 32 anni, l’ex deputato Paolo Arata e il figlio Francesco. A Vito Nicastri, padre di Manlio e definito il “Signore del Vento”, il provvedimento è stato notificato in carcere dove si trova per un altro procedimento.

Il sequestro ha riguardato le aziende alcamesi Greta Wind SRLS, capitale sociale 500 euro, con sede in via Gaetano Martino e avente come rappresentante legale proprio Manlio Nicastri, e Intersolar srl di corso Generale Medici e con amministratore unico Francesco Impastato. Il Gip ha però disposto il sequestro di altre sei aziende, tutte riconducibili al gruppo Arata – Nicastri. Una, l’Etnea srl, ha sede legale in contrada Montagna a Calatafimi, capitale sociale 147mila euro e amministrata da Paolo Arata. Le altre sono per la maggiorparte localizzate a Roma (Solgesta, Alquantara, Bion e Solcara) e una a Carugate, nel milanese, l’Ambra Eenergia. Sono tutti amministrate e rappresentata dagli Arata padre e figlio, tranne la Solgesta il cui amministratore e Alessandra Rollino, moglie di Paolo Arata.

Proprio queste aziende rappresentano il fulcro delle indagini, poiché spiegano i magistrati, “è stato ricostruito con indubbia chiarezza che il reticolo di società, tutte operanti nel mercato delle energie rinnovabili, facenti capo solo formalmente alla famiglia genovese degli Arata, era di fatto riferibile all’imprenditore alcamese Vito Nicastri, vero regista delle strategie societarie, considerato dal medesimo Paolo Arata la persona più brava dell’eolico in ltalia”. Il commercialista Alessandro Virgara è stato nominato amministratore giudiziario di Greta Wind, Bion, Alquantara ed Etnea, mentre l’avvocato Luca Perricone amministrerà giudiziarmente Solgesta, Solcara, Ambra Energia e Intersolar.