Emergenza piogge. Bomba d’acqua su Makari e San Vito

Fenomeni sempre più estremi. Improvvise bombe d’acqua che provocano notevoli danni sui luoghi in cui in pochi minuti cadono cascate di acqua. La fragilità dei terreni, spesso martoriati da colate abusive di cemento provocano ulteriori danni. La fascia tirrenica della Sicilia occidentale a rischio, come comunica l’allerta meteo della protezione civile regionale. Un film già visto e fenomeni sempre più estremi a causa dei cambiamenti climatici. Allagamenti a Mondello, e in molte zone di Palermo. Ma anche la provincia di Trapani continua a non essere risparmiata dalle piogge torrenziali il cui unico merito è quello che sta rimpinguando le sorgenti e gli invasi, Intanto pioggia torrenziale, strade allagate e trasformate in fiumi, auto bloccate. E ieri sera si è abbattuta una bomba d’acqua su Makari, la località del Trapanese resa ancora più famosa dalla fiction Rai. Alcuni automobilisti sono rimasti intrappolati nelle loro auto e alcuni mezzi hanno rischiato di finire travolti dalla violenza dell’acqua. Massi e pietre sono rotolati sulla strada che conduce a San Vito Lo Capo, rimasta impraticabile per più di un’ora. Si è reso necessario l’intervento dei mezzi della protezione civile e dei vigili del fuoco per aiutare gli automobilisti impantanati e per liberare la strada da pietre e fango. Non risultano feriti, ma è stata tanta la paura per chi si è imbattuto nel fiume di acqua, fango e pietre. Continua lo stato di allerta e bisogna quindi essere prudenti.