Droga, intera famiglia coinvolta. Un arresto e due denunce ad Alcamo

Nonostante avesse già dovuto fare i conti, in passato, con la giustizia per reati simili, l’alcamese Claudio Patti, noto pregiudicato di 52 anni, non ha certamente perdite le illecite abitudini. L’uomo è stato infatti nuovamente arrestato dalla polizia del commissariato di Alcamo, in flagranza di reato per spaccio e coltivazione di roga. Gli agenti hanno scoperto che l’alcamese fosse in possesso di 60 grammi di marijuana, detenuta ai fini dello spaccio, opportunamente suddivise in piccoli quantitativi.

Gli investigatori della Polizia, inoltre, durante la perquisizione presso l’abitazione di Claudio Patti, hanno rilevato la presenza di una coltivazione di marijuana. Le piante erano state estirpate poco prima, in maniera certamente maldestra e frettolosamente, proprio per cercare di evitarne il rinvenimento da parte degli agenti. Il pregiudicato, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato posto agli arresti domiciliari. Nel corso delle indagini sono stati anche denunciati a piede libero i familiari del 52enne, la moglie di 48 anni e il figlio 24enne poiché coinvolti nella stessa illecita attività.