Dipendenti comunali alcamesi, a dicembre arretrati CCNL e integrazioni orarie

Il comune di Alcamo è stato il primo in Italia ad autorizzare il pagamento degli arretrati contrattuali dovuti al personale dipendente, recependo immediatamente il nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro firmato il 16 novembre da Aran e organizzazioni sindacali. Dopo appena due giorni è stato avviato l’iter per il pagamento ai comunali. Gli accantonamenti delle somme, già effettuati dal comune di Alcamo, consentiranno il pagamento degli arretrati a tutti i dipendenti. La Uil ha espresso soddisfazione e compiacimento per l’impegno profuso dall’amministrazione comunale alcamese per avere provveduto, in poco meno di due giorni, – si legge in una nota del sindacato –  a porre in essere la liquidazione degli arretrati relativi al rinnovo contrattuale nazionale in favore di tutti i lavoratori interessati”. Ad onor del vero di liquidazione ancora non se ne parla. Sarebbe stato umanamente impossibile inserire le somme nella busta paga degli stipendi di novembre. Sarà invece molto pesante quella di dicembre che conterrà lo stipendio, la tredicesima e gli arretrati. Inoltre gli uffici stanno mettendo in pagamento anche le integrazioni orarie previste da alcuni progetti messi in atto dai dipendenti del comune di Alcamo. Torando alla celerità nell’avviare l’iter per il pagamento degli arretrati, così si è espresso Giorgio Macaddino, sindacalista della UIL: “Auspichiamo che così possa avvenire anche per gli altri enti. Questa provincia ogni tanto si distingue per primati che di solito sono di appannaggio solo di realtà del Centro Nord, e questo non può che onorarci”.