Devasta un bar e inveisce contro i carabinieri

0
446

Nonostante i domiciliari è uscito di casa, ha devastato un noto locale del centro storico trapanese, si è scagliato contro i Carabinieri e si è fatto nuovamente arrestare.

Mario Papa, quarantacinquenne trapanese, pregiudicato già noto alle forze dell’ordine per le sue passate e ripetute turbolenze, si trovava ai domiciliari per scontare un cumulo di pena per reati contro la persona e contro il patrimonio, ma pare, che, preso da un raptus improvviso- aiutato anche dai fumi dell’alcool – sia uscito dalla sua abitazione, ha poi raggiunto il Caffè Noir nella centralissima via Fardella, ed ha iniziato ad inveire contro il proprietario, mettendo in allarme tutti i clienti presenti nel locale.

A quel punto sono intervenuti i carabinieri, ma Papa, noncurante dei tentativi dei militari di riportarlo alla calma, ha iniziato a danneggiare il locale, ha assalito i carabinieri e si è dato alla fuga.

Solo grazie ai rinforzi richiesti, i militari sono infine riusciti ad immobilizzarlo e a portarlo in caserma.

Il Giudice ha convalidato l’arresto, disponendo nuovamente i domiciliari presso la sua abitazione, in attesa del giudizio direttissimo nel quale dovrà rispondere di evasione dagli arresti domiciliari, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e ingiurie.