C/mare del Golfo-Tonnara e ricorso al Cga, M5S: “Decisione consiglio comunale vergognosa”

0
476

 

Ancora polemiche sulla decisione del consiglio comunale di Castellammare del Golfo di tenere in stand-by, per il momento, l’eventuale ricorso al Cga contro la sentenza del Tar del settembre scorso che impedisce al Comune di realizzare un accesso libero al mare nella zona dei faraglioni di Scopello. In pratica non si farà ricorso se i titolari della tonnara apriranno al pubblico il polo museale con annessa chiesa, se garantiranno, in collaborazione con il Comune, almeno due manifestazioni di alto livello all’anno, se realizzeranno progetti di alternanza scuola-lavoro con gli istituti della città e se si darà la possibilità di un ingresso gratuito al mese. Dopo l’associazione Cambiamenti, che in consiglio ha due rappresentanti che si erano opposti a questa soluzione, arriva anche la bocciatura, senza alcuna attenuante, della deputata all’Ars del M5S, Valentina Palmeri, secondo la quale la decisione del consiglio comunale “piega la volontà dell’amministrazione alla privatizzazione dell’accesso al mare nell’area della Tonnara di Scopello”. “L’atto -afferma Palmeri, è debole tecnicamente e politicamente. Tecnicamente – spiega – perché il ricorso va fatto in ogni caso, in quanto, se dovessero giungere intese accettabili per la cittadinanza, il Comune in qualunque momento, anche prima della sentenza, potrebbe dichiarare ‘la perdita d’interesse’. Politicamente, perché il Comune – per la deputata regionale, dimostrerebbe – una disponibilità ad un accordo al ribasso abdicando alle questioni di principio costituzionale e alle previsioni normative che garantiscono la ‘libera fruizione’, aspetti, questi, che non sono contendibili”. “Ora – conclude la Palmeri – si rischia di perdere definitivamente la possibilità di rivendicare qualsiasi diritto di accesso al mare, anche in futuro. Puntare su una trattativa adesso rappresenta un atto di debolezza e una indecorosa marcia indietro dell’amministrazione e del consiglio comunale rispetto a quanto detto e affermato negli ultimi due anni”.