Castellammare del Golfo, wi-fi nelle periferie ma presto a pagamento

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Arriva il wi-fi anche nelle zone più periferiche a Castellammare del Golfo. Lo ha disposto l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicola Coppola che ha deciso di estendere il collegamento internet pubblico anche al di fuori del centro storico dove già da tempo esiste la possibilità di connettersi gratuitamente alla rete. Ma attenzione perché la pacchia del collegamento gratuito potrebbe durare soltanto un altro anno ancora poi, con ogni probabilità, chi vorrà connettersi dovrà pagare. Lo ha sottolineato a chiare lettere la giunta in una delibera appena approvata nella quale anzitutto si assicura la continuità dell’attuale servizio nel centro storico e si dà l’autorizzazione agli uffici affinchè si predispongano gli atti per l’ampliamento del wi-fi. Ai Responsabili del I e II Settore, ognuno per quanto di rispettiva competenza, viene dato input dall’amministrazione di mettere in atto ogni atto consequenziale per l’acquisto dei servizi e delle attrezzature necessarie per l’ampliamento della rete internet pubblica. La spesa presunta dal Comune castellammarese in questa fase è di circa 5 mila e 500 euro di cui 2 mila e 600 euro quale costo d’investimento iniziale ed una-tantum per l’acquisto delle attrezzature necessarie e la rimanente parte quali costi a regime per il servizio, con prenotazione della spesa a carico del bilancio pluriennale 2014/2016. “Il servizio – precisa nella delibera la giunta Coppola – continuerà ad essere fornito a titolo gratuito ma con riserva di valutare, in caso di rinnovo, eventuale contribuzione da richiedere agli utenti fruitori”. Messaggio quindi chiaro: tra un anno, quando finirà la fase esperimentale, bisognerà mettere mano al portafogli se si vorrà continuare a usufruire del collegamento wi-fi tramite la rete attivata dal Comune.  Le aree attualmente raggiunte dal servizio sono la villa comunale Regina Margherita, la biblioteca multimediale “Barbara Rizzo, Giuseppe e Salvatore Asta” in piazza Matteotti, e parte di Cala Marina. Si è partiti in questo modo, con una slancio sostanziale avvenuto nel periodo della sindacatura precedente di Marzio Bresciani, e fu annunciato come una iniziativa a livello sperimentale. In realtà questa sperimentazione è andata avanti per anni, cioè sino ai giorni nostri. Il motivo sarebbe legato ai costi che il Comune dovrebbe sopportare se dovesse decidere di espandere la rete internet gratuita. Nonostante tutto pare che sia già stata trovata una soluzione che tenga conto delle necessità della collettività e degli interessi anche delle aziende private. Allo stato attuale la connessione gratuita ad internet senza fili consente, a tutti coloro che ne faranno richiesta, di collegarsi gratuitamente ad internet, semplicemente compilando un modulo di iscrizione alla rete, reperibile all’Urp in corso Mattarella o collegandosi ad un sito specifico del Comune (www.recomnet.org/web/castellammare) nell’area ‘Servizi al Cittadino’, andando quindi nella sottoarea ‘Vivere la Città’ e cliccando infine sul link ‘Wi-Fi’. Una volta compilato il modulo, sarà necessario protocollarlo alla sede centrale del Comune, e al cittadino che ha presentato richiesta, sarà inviata, via e-mail, la password per la connessione.