Castellammare del Golfo-Si dimettono gli assessori: verso la nuova maggioranza

0
447

Hanno rimesso il mandato i quattro assessori a Castellammare del Golfo che compongono la giunta guidata dal sindaco Nicola Coppola. A lasciare l’incarico il vicesindaco Salvo Bologna, Antonino Marchese, Marilena Barbara e Mario Di Filippi. Un atto dovuto per le forze politiche che sostengono il primo cittadino e così si compie anche in parte il diktat che venne imposto dal Nuovo Centrodestra per trovare l’intesa con la coalizione che sostiene il primo cittadino. Ciò che era stato richiesto era anche l’azzeramento delle cariche di rappresentanza del consiglio comunale ma tale proposito oggettivamente è apparso una possibilità sin da subito molto remota dal momento che il gruppo consiliare “Siamo Castellammare”, di cui fa parte il presidente dell’assise Mimmo Bucca, da sempre ha evidenziato che negli accordi politici le cariche consiliari non dovevano essere tenute nel conto degli equilibri interni alla coalizione del sindaco. “Mostrando di avere come unico scopo l’interesse per la nostra città – ha sottolineato Coppola – i quattro assessori componenti la mia giunta mi hanno comunicato le loro dimissioni da assessori del Comune di Castellammare”. Dimissioni che lasciano quindi spazio all’ingresso di almeno due volti nuovi: infatti appare scontato che all’interno della nuova giunta, che con ogni probabilità sarà ratificata già domani, verranno nominati un esponente dell’Ncd ed un altro di Sicilia Futura facente riferimento al gruppo consiliare di “Sicilia democratica”. Una manovra che permetterà al sindaco di incassare l’appoggio di quattro consiglieri e di tornare ad avere quindi la maggioranza. “Ringrazio gli assessori uscenti – evidenzia Coppola – per l’impegno ed il lavoro svolto. Un atto, quello dell’azzeramento, che indica senso di responsabilità e correttezza allo scopo di far ripartire l’azione amministrativa poiché arriva dopo l’accordo politico allargato condiviso anche da Sicilia Democratica e dal Nuovo Centro Destra che ha trovato la convergenza sulla programmazione di questi due anni. Come ho già fatto presente, infatti, non si tratta certo di occupare poltrone ma di lavorare nell’interesse di tutti. Nelle prossime ore provvederò a definire e rendere nota la nuova compagine amministrativa”.