Castellammare del Golfo-Furti in abitazioni, scoperta una mini-banda dai carabinieri

0
1463

Una mini banda dedita ai furti nelle abitazioni di villeggiatura e di campagna tra Alcamo, Castellammare del Golfo, San Vito Lo Capo le cui mire si erano addirittura espanse sino all’agrigentino. A sgominarla i carabinieri della Compagnia di Alcamo che dopo aver raccolto una serie di indizi hanno iniziato a pedinare i sospettati sino a che li hanno beccati con le mani nel sacco. A finire in manette due persone, Florin Angels Chetran, 45 anni originario della Romania, e Mohamad Sauber Touati, tunisino di 42 anni, entrambi pregiudicati e regolarmente residenti a Castellammare del Golfo. Secondo quanto accertato dai carabinieri, che da tempo avevano messo gli occhi addosso ad entrambi perchè sospettati di commettere furti nelle abitazioni alle periferie delle città, i due avevano appena compiuto un ingente furto in abitazioni rurali nella zona di Menfi, in provincia di Agrigento. L’accusa mossa nei loro confronti è di furto in abitazione aggravato e continuato in concorso; il solo Touati è stato anche denunciato per ricettazione. Dopo aver raccolto sospetti su entrambi, i carabinieri hanno deciso due notti fa di pedinare i due compari che partiti da Castellammare si erano recati sino a Menfi a bordo di un’auto. Una volta di ritorno per strada i militari all’alba li hanno fermati e all’interno dei veicolo è stata ritrovata ingente refurtiva per un valore stimato attorno a 15 mila euro. I carabinieri hanno trovato monili, orologi e gioielli in oro, canne da pesca di elevato valore economico, trapani ed attrezzi da lavoro ma anche bombole del gas, abbigliamento vario, motori da autoclave, stoviglie, cosmetici e persino dei peluche asportati a qualche bambino. Dopo la perquisizione del veicolo, cha ha dato piena conferma dei sospetti dei militari, si è proceduto al controllo delle abitazioni dei due. All’interno della casa di Touati è stato trovato altro materiale di dubbia provenienza: tutto è stato quindi sequestrato e si trova custodito negli uffici del comando stazione di Castellammare del Golfo. Dopo il fotosegnalamento, i carabinieri della Compagnia di Alcamo guidati dal capitano Giulio Pisani d’intesa con la Procura della Repubblica di Trapani, hanno ammanettato i due. Gli inquirenti adesso stanno svolgendo ulteriori accertamenti finalizzati a capire se i due si siano resi autori di altri furti di analogo tenore soprattutto nelle zone di Alcamo, Castellammare del Golfo e San Vito Lo Capo. In queste zone infatti sono stati diverse le segnalazioni di furto. I carabinieri invitano le vittime di recenti furti a recarsi, con la denuncia, alla stazione castellammarese per visionare la refurtiva rinvenuta e chiederne la restituzione. I militari hanno recentemente intensificato i controlli proprio per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione: nei giorni scorsi sono stati arrestati due palermitani a Castellammare del Golfo.