Castellammare del Golfo-Accesso ex Tonnara, alta tensione al Comune

0
353

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Sale sempre più la tensione all’interno del palazzo municipale per la vicenda dell’accesso libero alla Tonnara di Scopello. Il Responsabile del III Settore, Simone Cusumano, avrebbe un’ordinanza già bella e pronta per procedere al progetto originario pensato dal Comune per l’esproprio di una parte di stradella per garantire l’accesso all’ex Tonnara. Rumors dai corridoi bollenti degli uffici comunali sostengono che il sindaco Nicola Coppola non avrebbe alcuna intenzione di firmare quell’ordinanza. Il funzionario però rimane della sua convinzione e c’è chi giura di averlo sentito di essere pronto autonomamente a firmare l’ordinanza, cosa che potrebbe fare essendo il responsabile del procedimento. Resta quindi profonda la spaccatura tra Cusumano e l’amministrazione, un duro braccio di ferro sul modus operandi per arrivare per l’appunto a garantire l’accesso libero. Il primo cittadino ribadisce l’intenzione di volere procedere ad una convenzione di comune accordo con i proprietari dell’ex Tonnara, evitando quindi se possibile l’atto di forza dell’esproprio.

Già c’è stato un primo avvicinamento tra l’amministrazione e i soci della Tonnara nel corso di un incontro convocato alla Sovrintendenza ai Beni culturali di Trapani. E’ stata la stessa Sovrintendenza a sollecitare l’applicazione di un articolo del regolamento dei Beni culturali che prevede la possibilità di arrivare per l’appunto, in casi come quello dell’ex Tonnara, a una convenzione per la fruizione del bene. Certamente le attuali frizioni tra il sindaco, il responsabile del III Settore e anche il presidente del consiglio Mimmo Bucca, travolto da una serie di polemiche per il famoso consiglio convocato sulla vicenda a porte chiuse, non aiutano ad arrivare in tempi celeri ad un procedimento che possa mettere tutti d’accordo. Nonostante ciò il primo cittadino preferisce guardare avanti.