Calcio giovanile, l’Adelkam Alcamo e “I magnifici sette”

0
1387

“I magnifici sette” in piena attività alla conquista di un posto nel panorama del calcio che conta. “I magnifici sette” sono gli ultimi giovani giocatori, di una lunga serie,  usciti dalla scuola calcio dell’Adelkam Alcamo, che da tempo si è guadagnata fama e prestigio nazionale  nel difficile settore del calcio giovanile, che in Italia esprime potenzialità quasi sempre ignorate dalle società professionistiche, in particolare la serie A o B, che puntano su atleti esperti o stranieri.  Eppure ci sono bravi allenatori che “rischiano” e lanciano giovani, un maestro in tal seno è stato Zdenek Zeman o come Sinisa Mihajlovic che ha scommesso e vinto col portiere rossonero Gigio  Donnarumma.  La  scuola calcio Adelkam in oltre 30 anni di attività ha fatto emergere tantissimi giovani, forgiati dai tecnici voluti dal direttore generale Gaetano Lo Monaco. L’ultima soddisfazione per la società, con sede alla Pia Opera Pastore,  è arrivata dall’alcamese  Erasmo Mulè, che milita nel Trapani e che per il prossimo campionato vestirà la maglia della Sampdoria. Mulè da 10 a 14 anni ha militato nell’Adelkam per poi passare al Palermo. La società rosanero lo dirottò sul Messina e dalla citta dello Stretto a Trapani, dove un allenatore bravo come Andrea  Italiano, non ha esitato a farlo debuttare in prima squadra dove è diventato una colonna. Mulè è un centrale difensivo dai piedi buoni. Iniziò la sua carriera come centrocampista. Da quest’anno nella squadra Giovanissimi nazionali” del Milan è diventato un punto di forza Gabriele Alesi, centrocampista che dai 5 ai 14 anni ha fatto tutta la trafila nelle varie categorie con l’Adelkam, particolarmente seguito dall’allenatore Paolo Trapolino. Alesi già è titolare nella squadra della nazionale under 14. Corteggiato da tantissime società di serie A, per lui si è scomodato anche un osservatore del Manchester United venuto ad Alcamo con la volontà di portarlo in Inghilterra. Ad Alesi il Milan ha dato la maglia n.10 che è stata indossata dal mitico Gianni Rivera. Alesi è stato convocato nuovamente per la nazionale under 15, che si riunirà lunedì prossimo a Coverciano  agli ordini di Patrizia Panico. Alsi ha superato quattro selezioni alle quali hanno partecipato cento giovani calciatori e ne sono stati scelti 33.  Nel Palermo tra i titolari c’è il difensore Roberto Pirrello che l’Adelkam tesserò dalla Sikania e poi lo cedette alla società rosanero. Kevin Cannavò, classe 2000, partinicese,  cresciuto nell’Adelkam, oggi milita nella Primavera del Palermo, allenata da un altro ex Adelkam: Giuseppe Scurto.  Al Palermo l’Adelkam ha ceduto anche Giuseppe Runciu classe 2003, centrocampista. Nell’Olbia figura Francesco Cusumano, difensore, in prestito dal Cagliari, e per un anno nelle giovanili della Roma, dove ha vestito la maglia di titolare. Nell’elenco dei “Magnifici sette”, cresciuti nell’Adelkam,  oggi in piena attività figura il partinicese Marco Imperiale che la società diretta da Gaetano Lo Monaco un anno fa ha ceduto al Catanzaro. Il difensore  Imperiale è stato acquistato dall’Empoli che lo ha dato in prestito al Siena per fargli acquisire esperienza.     Sono decine i giocatori forgiati dall’Adelkam che militano in vari campionati. La stessa Adelkam partecipa ai campionati provinciali e regionali con circa 250 tesserati agli ordini di dodici tecnici.  Intanto Enrico Coscia, osservatore della Fiorentina sarà ad Alcamo il prossimo 13 febbraio per visionare i calciatori classe 2005 e 2006 dell’Adelkam con un raduno al campo sant’Ippolito.   L’Adelkam partecipa ai principali tornei dedicati ai giovani calciatori che si svolgono in varie città italiane e qualche volta anche all’estero. L’ultima trasferta a Palma di Maiorca, mentre l’Adelkam ieri ha ricevuto l’invito a partecipare dal 10 al 20 maggio prossimi ad un torneo internazionale in programma nella città di Dolgoprudniy, che si trova a venti chilometri da Mosca e che ha partecipato al torneo svoltosi ad Alcamo da due al sei gennaio scorso.