Calcio, Castellammare non fa sconti. Basket, arriva DS alla ‘Golfo’

0
192

Il Castellammare non si intenerisce di fronte alle esigenze disperate del Fulgatore e lo rimanda a casa, battuto, al termine di un pirotecnico 4 a 3. Undici del Golfo che così, quando restano due giornate al termine, sale ulteriormente in classifica e si piazza, da solo, al quarto posto con un bottino di ben 45 punti. Fulgatore che invece resta ancora ad elevatissimo rischio di retrocessione diretta. IN promozione retrocede subito una sola formazione, allo stato attuale sarebbe l’Aspra ultima con 19 punti, mentre altre quattro andranno a giocare i play-out per decretare due ulteriori retrocessioni. Mazara penultimo a quota 20 e Fulgatore a 21.  Più su Casteldaccia 28 e Accademia Trapani 30. Ritornando al 4 a 3 di Castellammare – Fulgatore decisiva è stata la doppietta di Daniele Terranova mentre la rimonta dei trapanesi si è fermata al 39esimao della ripresa con la rete di Razak. La sconfitta ha causato l’esonero, a due giornate dal termine, dell’allenatore Michele Marino e del suo vice Silvio Di Pasquale.

E passiamo al basket femminile. Le squadre ancora si allenano e si godono i risultati raggiunti, play-off in serie B e terzo posto regionale per l’under 14, ma la società è già all’opera per programmare la nuova stagione. La Golfobasket, fondata appena nel luglio scorso, ha infatti ingaggiato il suo primo direttore sportivo. Si tratta di Francesco Dixit Dominus, imprenditore e dottore commercialista, già vicino alle squadre durante la stagione appena conclusa. 39 anni ma esperienze importanti con Alcamo nell’ultimo periodo d’oro della pallacanestro femminile: addetto alla comunicazione, responsabile del mercato ed esperto alle statistiche sia in A/2 che nel massimo campionato. Il nuovo DS è già all’opera per la prossima stagione.

Per quanto riguarda i motori il mazarese Totó Arresta, su Gloria B5 Evo Suzuki, ha vinto il 17° Slalom Città di Valderice – Sant’Andrea di Bonagia, organizzato dal Promoter Kinisia. Il vincitore ha stabilito il miglior tempo lasciando al secondo posto Giuseppe Giametta e al terzo posto Salvatore Catanzar, anche loro su Gloria B5 Evo Suzuki. Ai piedi del podio il sempiterno Nicoló Incammisa su Radical Sr4 Suzuki. La sfida è andata in scena su un percorso di 2.750 metri circa sulla Strada Provinciale 20 che da Bonagia porta a Valderice. La competizione era valida per la Coppa ACI Sport quinta Zona e come seconda prova del Campionato Siciliano.

Nel motocross non è andata bene al calatafimese Andrea Adamo che aveva chiuso al primo posto le Quality Race di sabato. nel GP del Trentino il campione del mondo in carica della categoria MX2 ha chiuso le due manche di gara al settimo e al sesto posto. determinante è stata una scivolata mentre stava operando il sorpasso pe il primo posto. Nella classifica del mondiale Adamo con 139 punti è adesso quinto scavalcato anche dal francese Beistant e alle spalle del belga Coenen. In testa De Wolf a quota 213 seguito a 25 punti dal tedesco Langenfelder.