Calcio, bene Mazara e Castellammare. Pallamano, Alcamo perde ancora

Scivolone interno della Mazarese di Ignazio Chianetta nello scontro diretto con la Pro Favara, due squadre che hanno allestito organici ambiziosi e che puntano alla vetta della classifica. Partita molto intensa e dall’elevato livello tecnico che ha visato gli agrigentini confezionare il colpaccio a pochi minuti dalla fine. E’ stato l’attaccante Calogero La Piana a segnare il gol-partita al 40esimo della ripresa. Mazarese che scivola quindi al quinto posto a sette punti dalla capolista Akragas, ancora vittoriosa, e a 4 dal Misilmeri, seconda forza del campionato e capace di fare quattro reti alla Nissa.

In quel di Mazara del Vallo si è registrato il sorpasso perché alla sconfitta dei ragazzi di Chianetta ha fatto da contraltare il successo esterno del Mazara che ha ribaltata la rete subita nel primo tempo con i centri, nella ripresa e nel giro di pochi minuti, prima di Gomez Colubal e poi di Federico. Canarini che salgono quindi al quarto posto e che scavalcano proprio i concittadini. L’undicesima di andata del campionato di Eccellenza ha anche registrato il ritorno alla vittoria del Castellammare.

A suggellare il successo il bomber Totò Maltese al suo rientro in squadra dopo la squalifica. La rete dell’attaccante alcamese, la sesta stagionale, ha così piegato la resistenza della Parmonval e ha riportato la squadra del Golfo in nona posizione ma con soli due punti di vantaggio sulla zona play-out. Infine successo esterno dello Sciacca sul terreno della Leonfortese. Ha ripostato invece il campionato di promozione che riprenderà sabato prossimo con il derby d’alta classifica tra Partinicaudace ed Alcamo in programma al San salvatore.

E passiamo alla pallamano. Terza sconfitta su cinque gare disputate per l’Alcamo Pallamano che ha perduto tutte e tre i match giocati in trasferta. Ieri però il sette di Randes non è stato per nulla aiutato né dall’ambiente, particolarmente surriscaldatosi, né tanto meno dalla coppia arbitrale. A fine gara la dirigenza ha parlato di una delle sconfitte più immeritate della storia della pallamano alcamese e di tantissimi errori arbitrali.

Sicuramente Alcamo paga a carissimo prezzo una rosa risicata che ieri contava le pesanti assenze di Davide Duca e di capitan Giorlando. Nonostante questo all’intervallo il sette alcamese are avanti di 4 reti ma poi, nella ripresa, la conduzione arbitrale è totalmente cambiata con Alcamo in campo sempre in inferiorità numerica fino a giocare anche con solo quattro elementi.