Alcol e droga, conducenti alla guida con alterazione. Ad Alcamo tanti incidenti

0
1833

Sempre più numerosi i conducenti che, ad Alcamo, si mettono alla guida dopo avere alzato qualche bicchiere di troppo. Le campagne di sensibilizzazione sulle gravissime conseguenze, sembrano veramente delle battaglie contro i mulini al vento. Trovare un conducente sobrio, in un’incidente statale, è divenuta l’eccezione o una vera rarità. E non si tratta di alterazioni causate dall’alcol (vino, birra e super-alcolici) ma anche di quelle provocate dall’uso delle droghe. Negli ultimi venti giorni sulle strade di Alcamo si sono registrati una decina di scontri fra automezzi o incidenti autonomi. Tutti con tasso alcolemico oltre la soglia che porta già alla sanzione amministrativa da 0,5 a 0,8%. In uno di questi incidenti, l’ultimo di un paio di sere fa in pieno centro, nei pressi della chiesa di sant’Anna Cappuccini, alla guida di una autovettura ribaltatasi c’era un uomo, di origini rumene, praticamente ubriaco fradicio, con tasso alcolemico vicino addirittura al 3%. Incidente autonomo e prognosi di 8 giorni emessa dai sanitari dell’ospedale di Alcamo nei confronti del 37enne. Il mettersi alla guida, pericolosamente, avendo abusato di alcol non riguarda soltanto gli uomini e neanche particolari età. Qualche giorno prima, ad esempio, ad Alcamo Marina, nei pressi del rettilineo sula quale si affaccia un noto bar, una donna di 47 anni, alcamese d’adozione, mentre rea da sola alla guida +è andata a scontrarsi con una vettura che procedeva in senso inverso e aveva a bordo quattro persone. Ferite e danni fisici lievi per tutti e cinque ma il tasso alcolemico della 47enne era molto vicino al 2%. Chi invece aveva bevuto meno, tasso superiore al’1% e sempre oltre il limite consentito per mettersi alla guida, è stato un giovane di 22 anni, alcamese, che ha perduto il controllo del furgone che stava guidando dopo aver sfiorato, nei pressi del passaggio a livello di contrada Magazzinazzi, una vettura con a boro due turisti francesi. Il mezzo, fuori controllo, ha poi danneggiato un muretto e alcuni pali della segnaletica stradale. Presenza di alcol più bassa, rispetto agli altri due casi, ma giovane trovato positivo anche alle droghe.