Alcamo/Partinico-Mistero su incendi ad auto e abitazione, indaga la polizia

0
518

Notte di incendi avvolti dal mistero a cavallo tra Alcamo e Partinico. A fuoco un’auto ed un’abitazione le cui cause sono in corso di accertamento: per il momento restano i dubbi sulle cause dei roghi e per questo motivo sono state aperte delle indagini. Nella cittadina alcamese, intorno alla mezzanotte, le fiamme si sono sprigionate da un’Opel Agila posteggiata in via Salvo d’Acquisto, strada parallela al viale Italia. Il rogo è partito dalla parte anteriore del mezzo ed ha danneggiato tutto il vano motore. Immediato sul posto l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Alcamo che hanno spento velocemente il fuoco evitando quindi che si potesse propagare ulteriormente, circoscrivendo quindi i danni. Ad avere aperto un’indagine sull’episodio il commissario di Alcamo. I pompieri, nella loro relazione, hanno sostenuto di non essere stati in grado di potere con certezza individuare le cause. In pratica non sono stati rinvenuti elementi utili che possano far capire se l’incendio è avvenuto per cause accidentali oppure innescato da qualcuno. Il proprietario del mezzo risulta essere incensurato e quindi alla polizia va questo ennesimo caso tutto da decifrare. Un altro incendio invece si è consumato a Partinico, di proporzioni molto più ampie. Ad andare a fuoco un immobile di proprietà dell’avvocato Giuseppe Rao, 65 anni. Le fiamme hanno avvolto l’abitazione che si trova al piano terra tra le vie Ragona e Risorgimento, utilizzata come seconda casa e in parte anche come studio professionale. Anche qui sono in via di accertamento le cause che hanno innescato le fiamme. Ad intervenire sul posto, intorno alle 23 quando è stato lanciato l’allarme, i vigili del fuoco del locale distaccamento che hanno cercato di salvare il salvabile. Il fuoco ha danneggiato gran parte delle suppellettili che si trovavano all’interno. Oltretutto le fiamme sono state alimentate perchè all’interno la mobilia era in legno, compreso un soppalco con relativa scaletta. In merito è stata aperta un’indagine dal commissariato di polizia della città. Al momento i pompieri stessi, a conclusione del loro intervento, non si sono pronunciati sulle cause del rogo: non sono stati in grado di stabilire l’origine. Quindi non è ancora chiaro se si è in presenza anche qui di un corto circuito o di un raid doloso. Rao è un avvocato molto stimato in città. Nel 2013, in occasione delle scorse elezioni amministrative, si era candidato a sindaco. Per effetto dei circa 800 voti raccolti non è riuscito nemmeno ad approdare al ballottaggio.