Alcamo, via per Camporeale: indetta gara d’appalto. Via ai lavori a fine marzo?

0
348

Poco più di 250 metri di carreggiata stradale ma anche il consolidamento di un fenomeno franoso che riguarda un’area molto più vasta, sul versante est di monte Bonifato. Dopo dieci mesi dalla frana che ha provocato la chiusura della via per Camporeale, unica strada di collegamento fra Alcamo e la cittadina confinante, l’Ufficio Regionale per il dissesto idrogeologico ha bandito la gara d’appalto. Un intervento di 927.000 euro, rifacimento dell’intera sovrastruttura stradale, muro di contenimento, la realizzazione di palificazioni e paratie a protezione delle abitazioni, rifacimento di tutte le condutture sotterranee nelle quali convogliare le acque.

Le imprese specializzate potranno presentare le loro offerte di partecipazione alla gara entro il 15 gennaio. Fra apertura delle buste, controllo della documentazione e firma del contratto, i lavori non potranno partire prima di metà marzo, nella migliore delle ipotesi. Poi scatterà il tempo necessario alla ditta per completare le opere. Il capitolato di appalto prevede 150 giorni di tempo, vale a dire 5 mesi.  Se non dovessero sorgere intoppi e se non saranno necessarie perizie di variante, i lavori potrebbero essere completati entro fine agosto. A rischio quindi la prossima vendemmia in quanto la via per Camporeale serve tantissimi fondi agricoli votati alla viticoltura oltre che abitazioni private.

A proposito di abitazioni private e di relative famiglie, sono cinque quelle evacuate dal gennaio scorso e per le quali il comune di Alcamo spende 27.000 euro ogni sei mesi di indennizzo. L’ultimo pagamento è stato effettuato lo scorso mese di agosto  mentre il prossimo è previsto per febbraio prossimo. A quella data i lavori non saranno ancora partiti.