Ladri alcamesi in trasferta. Arrestati in tre per il furto di 300 tubi di ferro

I carabinieri della compagnia castelvetranese hanno sventato, durante la notte, due furti in flagranza di reato e arrestato complessivamente cinque indagati. A Gibellina, i militari della locale stazione hanno arrestato tre alcamesi, tutti ben noti agli uffici giudiziari. Si tratta di Vito Mancuso, quarantottenne, Pietro Regina di 66 anni e Salvatore Mulè di 43. I militari, allertati da un cittadino che aveva segnalato un probabile furto d’autovettura in un fondo agricolo, hanno invece rintracciato i tre mentre stavano asportando circa 300 tubi in ferro.

A Castelvetrano, invece, i militari della sezione radiomobile hanno tratto in arresto Maurizio Salerno, 47 anni castelvetranese, e Pietro Raia, trentareenne di Partanna. I due sono stati sorpresi a rubare circa 110 litri di gasolio da una locomotiva in sosta presso la stazione ferroviaria. Il carburante è stato riconsegnato ai legittimi proprietari di TrenItalia.