Trasporto a +13°, Polstrada di Alcamo sequestra 116 chili di pesce fresco e congelato

116 chilogrammi di pesce, trasportati da un furgone dotato di cella frigorifero, sono stati sequestrati dalla Polizia Stradale, in contrada Fegotto, nei pressi dello svincolo Alcamo ovest dell’autostrada A29. I poliziotti, impegnati nei servizi di vigilanza sul tratto autostradale, hanno fermato un autocarro isotermico, il cui termometro indicava una temperatura di 13 gradi sopra lo zero. Gli agenti della Polstrada di Alcamo, hanno quindi ispezionato il vano di carico del veicolo constatando che si trattava di un trasporto di pesce fresco e congelato proveniente da Sciacca. Trasporto che avveniva senza alcuna separazione tra i due tipi di alimenti, che invece è obbligatoria in considerazione della differente temperatura di conservazione degli stessi. La pattuglia ha quindi richiesto l’intervento del medico competente dell’ASP, che, misurata digitalmente la temperatura di tutti i prodotti, ha accertato che non fosse conforme alle norme in materia; che era stata interrotta la catena del freddo e che la merce trasportata era in cattivo stato di conservazione e, quindi, non più idonea al consumo. I poliziotti della sottosezione di Alcamo della Polstrada hanno quindi proceduto al sequestro di 110 kg di pesce congelato e 6 di pesce fresco procedendo a denunciare anche l’auto-trasportatore. L’operazione rientra nell’ambito delle attività messe costantemente a segno dalla polizia stradale e finalizzate a tenere sotto controllo la filiera del trasporto degli alimenti, in particolar modo del rispetto della catena del freddo, in modo da tutelare gli imprenditori che agiscono correttamente e, nel contempo, preservare la salute dei consumatori.